Inzaghi: «Non meritavamo la sconfitta, è mancata la lucidità. Ora testa alla Juve» – VIDEO

Le parole di Simone Inzaghi al termine della gara contro il Napoli

Tanta delusione per Simone Inzaghi che si augurava un esordio diverso in campionato. Contro il Napoli la Lazio non è riuscita a fare punti nonostante l’iniziale vantaggio firmato Ciro Immobile (QUI la cronaca della gara). Al termine della partita, il tecnico dei biancocelesti, ha analizzato la prestazione dei suoi ai microfoni di DAZN.  «Non meritavamo la sconfitta. Abbiamo giocato per 45 minuti senza concedere nulla al Napoli. Sono bastati dieci minuti dove a noi è mancata la concentrazione, che in alcune partite serve avere. Prima la traversa, poi il gol di Milik. Nella ripresa abbiamo subito l’unico tiro in porta, dopo abbiamo avuto delle possibilità per pareggiarla come la traversa di Acerbi. Bisogna accettare il risultato, non meritavamo di perdere. Dobbiamo crescere dal punto di vista della condizione. Avevamo delle defezioni importanti (la squalifica di Leiva e Lulic, ndr) ed ho dovuto utilizzare anche gli ultimi arrivati. La squadre nel complesso mi è piaciuta, mi dispiace per il risultato e per i tifosi che anche oggi ci hanno supportato. Con noi il calendario è stato poco clemente, dobbiamo rimboccarci le maniche e lavorare. L’obiettivo è quello di confermarsi, non sarà semplice ma abbiamo tutte le possibilità per farlo. Rammarico? Nel primo tempo, per quello che abbiamo creato, dovevamo segnare un gol in più. Con un pizzico di fortuna potevamo raggiungere il pari. Dobbiamo crescere di condizione. Ripartiamo dai minuti iniziali e dall’ultima mezzora fatta. Dobbiamo prepararci bene e fare la nostra partita a Torino contro la Juve». 

Inzaghi ai microfoni di Lazio Style Radio nel post-partita

Mister Simone Inzaghi è poi intervenuto ai microfoni di Lazio Style Radio: «Purtroppo abbiamo abbassato la guardia negli ultimi 10 minuti del primo tempo. Abbiamo preso il gol del pareggio. Spiace perché la Lazio aveva fatto un ottimo primo tempo. C’è del rammarico, dovremmo cercare di rialzarci fin da subito perché sabato abbiamo già una partita difficile. Condizione non al 100%? Avevamo qualche giocatore che era arrivato dopo. Dobbiamo migliorare in alcune gare, quella di oggi era difficile. Sul secondo gol è stato bravo Insigne con un ottimo gesto tecnico. Dobbiamo migliorare la condizione di qualche giocatore importante. Reazione? Dovremo fare una grande gara, l’anno scorso siamo stati bravissimi. Dovremo prepararla nel migliore dei modi, rivedere le cose che non sono andate stasera. Dovremo essere bravi a lasciarci questa sconfitta che fa male, che brucia. Il campionato non si ferma, non aspetta nessuno. Sono arrabbiato per il primo gol, avevamo lavorato e non dovevamo abbassare la guardia. Sarebbe stato importante chiudere il primo tempo in vantaggio».

Le dichiarazioni di Simone Inzaghi in conferenza stampa

«Eravamo partiti molto bene. Palleggio, possesso ed esterni aggressivi. Avevamo giocato un buon calcio. Dopo il gol ci siamo abbassati, abbiamo concesso la traversa e una disattenzione ha portato al gol di Callejon. Una cosa vista e rivista in questi quindici giorni. Insigne ha fatto una rete pazzesca e infine il palo di Acerbi. Credo che il pari sarebbe stato più giusto. In certe partite evidentemente va fatto di più. Ad alcuni calciatori arrivati da poco ho chiesto un dispendio di energie che forse non avevano. Fondamentale viste le squalifiche».

Milinkovic e Luis Alberto fuori condizione?

«Luis Alberto ha iniziato in ritardo la preparazione visto l’infortunio. La sua condizione crescerà sicuramente. Milinkovic-Savic l’avrei usato dal primo minuto, ma giocava con calciatori arrivati da poco. Dovevo fare però determinate scelte. Finché siamo stati ok fisicamente abbiamo retto. Il Napoli ha vinto la partita, ma non mi sembra abbia tirato moltissimo».

Sfortuna anche oggi, vedi il palo di Acerbi?

«Bisogna cercarla la fortuna. Io alla sfortuna non ci credo. Probabilmente ci voleva semplicemente un altro calendario, ma è capitato questo e io personalmente non posso incidere su questo. Io posso incidere sui miei ragazzi. Avremo tanti elementi da analizzare per arrivare a sabato. Un’altra partita difficilissima che dovremo affrontare nel migliore di modi».

 

Articolo precedente
DZANLazio-Napoli, esordio da incubo per DAZN: interruzioni e servizio streaming pessimo. Scoppia la polemica dei tifosi
Prossimo articolo
Lazio - napoliLazio-Napoli, le pagelle dei quotidiani: ancora super Immobile. AAA cercasi Luis Alberto e Milinkovic