Gregucci: «Il mio sogno è vedere la Lazio di nuovo al Flaminio. Settore Giovanile? Spero arrivino tanti giovani in prima squadra»

© foto www.imagephotoagency.it

Per parlare di Lazio e della sua carriera, è intervenuto ai microfoni di Radio Incontro Olympia, Angelo Gregucci: «Dovevo fare il secondo a Mancini all’Inter, ma poi non è successo, ora quello che succederà vedremo. Mi è dispiaciuto non rimanere, è un bellissimo posto dove fare calcio. Ormai me ne devo fare una ragione
Si passa poi a parlare della squadra di Inzaghi: «Le prime due partite della stagione non le valuto, aspetto ancora un po’ per giudicare, ma la Lazio mi sembra una buona squadra. Immobile non ha una grande riserva. I biancocelesti non hanno le coppe e una rosa di 18 titolari va bene, se arrivi a 25 devi metterci i giovani, che possono sfruttare delle occasioni. Per concludere la Lazio mi sembra una buona squadra, io tifo molto per il settore giovanile biancoceleste, e chi fa il mio mestiere, oltre che vincere, vuole vedere i giovani crescere e maturare.»
Su Morrison: «Io l’ho visto giocare poco, bisogna vedere mille parametri, ci sono delle regole e le devi rispettare. Se non meriti non giochi. Morrison è stata una scommessa sbagliata, tutto qui
Capitolo tifosi: «È triste quello che sta succedendo, come sono tristi quattromila abbonati. E’ veramente un peccato vedere queste cose, spero che la squadra sappia conquistare i tifosi per far tornare la gente allo stadio. Vedere l’Olimpico sempre pieno è un piacere. Il Flaminio ad esempio è casa nostra, bisogna rimetterlo a posto e avere una squadra di casa nostra. Questo è il mio sogno e quello che farei, bisogna far tornare la lazialità.»