Felipe Anderson campione o no? Reja e Cesar: «E’ un talento ma deve maturare»

felipe anderson
© foto www.imagephotoagency.it

“Essere o non essere, questo è il problema” recitava l’Amleto di William Shakespeare. Essere o non essere, questo è il problema se parliamo di Felipe Anderson, il brasiliano infatti ha iniziato benissimo questa stagione facendo rivedere i numeri e le giocate di due anni fa, domenica però nel derby di nuovo sono spuntati tutti i suoi limiti caratteriali che lo portano nei match più importanti quasi a nascondersi in campo. In molti si chiedono se FA10 riuscirà prima o poi ad esplodere definitvamente oppure rimarrà solo un buon giocatore con un grandissimo talento. Il Corriere dello Sport riporta i pareri di due ex biancoazzurri: l’ex allenatore della Lazio Edy Reja pensa che debba ancora maturare: «Felipe è un giocatore straordinario. Ha velocità e tecnica ma è troppo fragile e si abbatte spesso». Diverso il pensiero dell’ex biancoceleste Cesar: «Ha caratteristiche speciali ma deve essere continuo. Gli manca la ribalta europea, è un professionista vero».