Eriksson: “Mancini è bravissimo, Inzaghi preparato. Ma il migliore è Simeone”

© foto www.imagephotoagency.it

Lazio-Inter sarà anche Inzaghi contro Mancini. E c’è un tecnico in comune per entrambi, Sven-Goran Eriksson. Lo svedese, artefice del secondo scudetto della storia del club biancoceleste, ha rilasciato un’intervista a La Gazzetta dello Sport: “Mancini era fumantino, dovevo foderarmi le orecchie per non sentirlo quando lo sostituivo. Inzaghi è molto preparato, spero riporti in alto la Lazio, che mi è rimasta nel cuore“. Poi su Simeone: “Tifo per il suo Atletico Madrid e mi affascina il suo calcio, sono orgoglioso che dica di aver preso qualcosa da me. Era duro come giocatore ed è duro da tecnico”.