De Martino: «Giocare giovedì? La società non ha avuto scelta»

de martino
© foto www.imagephotoagency.it

Stefano De Martino fa chiarezza sulla data del match tra Lazio ed Empoli

La Lazio giocherà domani sera all’Olimpico contro l’Empoli neanche tre giorni dopo la gara di lunedì contro il Frosinone. Una condizione a cui la squadra di Inzaghi è stata costretta a causa del Sei Nazioni dove l’Italia proprio sabato giocherà all’Olimpico. In molti si sono chiesti per quale motivo la gara non si giocasse di venerdì, oppure di domenica e se la società avesse potuto fare qualcosa in merito viste le tante gare ravvicinate. A fare chiarezza sulla questione ci ha pensato il responsabile della comunicazione biancoceleste Stefano De Martino ai microfoni di Radio Radio: «La società in questo caso non ha avuto potere decisionale, abbiamo solo constatato che avremmo dovuto giocare giovedì e certamente sarà una gara in salita contro l’Empoli. Già nella partita di Frosinone nel secondo tempo abbiamo accusato la stanchezza visti i 120’ giocati contro l’Inter e ora dovremo scendere in campo nuovamente domani. Non avremmo potuto giocare venerdì per motivi di ordine pubblico e la domenica, dopo sole 24 ore, il campo dell’Olimpico non sarebbe stato idoneo per distputare una partita di calcio, inoltre sarebbero mancati i tempi tecnici per organizzare il tutto. Purtroppo come lo scorso anno siamo stati sfortunati nel sorteggio del calendario e sapevamo che se ci fossimo qualificati in Coppa Italia si sarebbero accavallati alcuni match».