Le pagelle di Celta Vigo-Lazio: Immobile torna a colpire, Lazzari inesauribile! Che errore Strakosha…

Lazio Parma
© foto www.imagephotoagency.it

Le pagelle dell’amichevole tra Celta Vigo e Lazio, terminata con il punteggio di 1-2

STRAKOSHA: Compie una grave incertezza sul gol del Celta Vigo. Si addormenta sul tiro di Beltran che gli sfugge dalle mani ed entra in porta. Un errore non da lui, ma che può starci, essendo rientrato pochi giorni fa dall’infortunio. VOTO: 4.5

VAVRO: In crescita rispetto alle ultime due uscite. Sfiora il gol al 19′ con un anticipo al limite dell’area e conseguente tiro in porta. Preciso nelle chiusure difensive. VOTO: 6 (DAL 66′ PATRIC: Ordinato e puntuale. VOTO: 6)

ACERBI: E’ già in forma campionato. Non sbaglia niente e comanda al meglio la difesa. Come sempre, una garanzia. VOTO 6.5

RADU: Rientrato nel gruppo in punta di piedi, si è ripreso il posto da titolare in silenzio. Non disdegna le sue solite folate offensive, bravo anche in fase difensiva. VOTO: 6.5 (DAL 60′ BASTOS: Spinge sulla fascia e difende. Pericoloso anche sulle palle inattive. VOTO: 6)

LAZZARI: E’ un motorino inesauribile. Gioca altri 90 minuti di grande qualità. Dai suoi piedi nasce l’assist per il gol capolavoro di Immobile che firma il 2-0. Nella ripresa arriva tardi su un cross di Adekanye solo da spingere in rete. VOTO: 6.5

PAROLO: Sostituire Milinkovic non è mai semplice, ma lui come il solito non sfigura. Attacca e difende senza sosta. Inzaghi lo lascia in campo per 90′ minuti, l’unico insieme a Lazzari, Acerbi, Correa e Strakosha. Su di lui si può contare a occhi chiusi. VOTO: 6.5

LEIVA: Non è ancora al top della forma, ma la Lazio con lui o senza di lui, cambia come il giorno e la notte. Inzaghi gli risparmia l’ultima mezz’ora. VOTO: 6 (DAL 60′ CATALDI: Entra bene sfiorando anche il gol un sinistro di prima dal limite dell’area. Nel finale compie un fallo tattico per evitare una ripartenza pericolosa, prendendosi un’ammonizione molto intelligente. VOTO: 6.5)

LUIS ALBERTO: Il cervello della Lazio è sempre lui. Dal suo piede destro nascono tutte le azioni più pericolose. Con Correa e Immobile ha un’intesa incredibile. Anche quest’anno ci farà divertire. VOTO: 6.5 (DAL 75′ BERISHA: S.V)

JONY: Non è ancora in forma e si vede. Inzaghi sta lavorando molto su di lui per trasformalo in quinto di centrocampo che sappia difendere ed attaccare allo stesso modo. A quanto pare ci sta riuscendo; molto più attento alla fase difensiva, che a quella offensiva. Non sbaglia niente in ripiegamento, ma al tempo stesso non riesce mai a superare il suo diretto avversario. Gli manca lo smalto dei giorni migliori. Bravo ad evitare un contropiede pericoloso, interrompendo un’azione del Celta con un fallo tattico. VOTO: 6 (DAL 66′ ADEKANYE: Entra come esterno sinistro nel 3-5-2 e dopo un po’ di disorientamento iniziale si lascia andare ad un paio di sgaloppate sulla fascia. Quando parte in progressione è imprendibile. Mette un pallone invitante al centro su cui Lazzari arriva in ritardo. Arrivano segnali positivi anche da lui. VOTO: 6.5

CORREA: Molto bene nel primo tempo, meno nella ripresa. Un passo indietro rispetto alle altre uscite in cui era stato superlativo. Ci sta un piccolo calo in questa fase iniziale della stagione. Regala comunque un pallone d’oro a Caicedo, che l’ecuadoregno stampa sulla traversa. VOTO: 6

IMMOBILE: Sta tornando il Ciro che siamo abituati a vedere. Doppietta e tanto lavoro per la squadra. Il secondo gol è un capolavoro balistico che il portiere può solo ammirare. Queste due reti gli serviranno soprattutto per il morale.  7.5 (DAL 60′ CAICEDO: Gioca 8 minuti e fallisce un’occasione clamorosa da pochi passi. Esce subito per infortunio. S.V.)(DAL 68′ ANDRE ANDERSON: Deve entrare in fretta e furia. Non riesce ad incidere. S.V)

INZAGHI: 9 vittorie su 9 in questo pre campionato. Senza Milinkovic e Lulic manda in campo la miglior formazione possibile. Continua ad ottenere ottime risposte anche da chi gioca meno. La Lazio c’è e reciterà un ruolo da protagonista anche quest’anno. VOTO: 6.5