Connettiti con noi

Campionato

Caressa: «Lite Lotito-Sarri? Ecco cosa ne penso»

Pubblicato

su

Fabio Caressa ha parlato della lite tra Lotito e Sarri attraverso i suoi canali social. Le dichiarazioni del giornalista

Fabio Caressa ha parlato della lite tra Lotito e Sarri sul suo canale Instagram. Le parole del giornalista.

LITE – «La Primavera della Lazio ha dato pochi frutti rispetto, per esempio, a quella della Roma, è normale che Lotito voglia cambiare qualcosa. L’ultima Lazio di Mancini era piena di giocatori che venivano dalla Primavera. Non parlo delle vittorie dei campionati, i settori giovanili devono produrre giocatori e la Lazio non ne ha prodotti tanti. Lecito che Lotito voglia cambiare alcune cose. Tare fa tantom magari l’execution sulla Primavera non è stata perfetta. Il ds è stato importantissimo per la costruzione della Lazio in questi anni, per il mantenimento del bilancio e l’acquisizione di giocatori importanti che all’epoca non si conoscevano, per esempio Milinkovic».

O IO O SARRI – «Se è vero, come ha scritto Il Messaggero, che c’è stato un aut-aut, cioè ‘o io o Sarri’, faccio una considerazione aziendale: nessun CEO, nessun amministratore delegato può accettare che uno arrivi nel suo ufficio e ponga questa scelta, perché la decisione ricade sempre sull’altro. Se accetti una contrapposizione, “ricatto morale” (tra tremila virgolette), non è detto che non ritorni con altre pretese. In generale le aziende, in questo caso, non sono mai portate a dare ragione a chi va a fare questo genere di richieste. Io mi auguro che Tare rimanga alla Lazio, è stato fondamentale in questi anni e il comunicato della socetà ammorbidisca le cose. Credo anche che Sarri sia stato importante nell’ultima stagione nella costruzione di un’idea che può proseguire negli anni e quindi merita rispetto»