Calciomercato, la Top 11 degli svincolati nel 2018: nomi d’interesse per la Lazio – FOTO

© foto www.imagephotoagency.it

Calciomercato – Tanti ottimi calciatori saranno svincolati a giugno del 2018: la Lazio potrebbe puntare su alcuni di loro

I fari del calciomercato non si spengono mai. Nonostante la finestra dei trasferimenti sia momentaneamente chiusa, il lavoro dei ds continua regolarmente per tutto l’anno. Un occhio di riguardo meritano i calciatori in scadenza di contratto. Spesso infatti si possono trovare buoni rinforzi, senza essere costretti a sborsare cifre esorbitanti. La redazione di Premium Sport ha realizzato la grafica sulla Top 11 degli svincolati nel 2018. Alcuni di questi nomi possono rientrare in orbita Lazio. Scopriamo chi appartiene a questa fascia e chi invece rimane soltanto un sogno proibito:

CASILLAS – L’ex portiere del Real Madrid saluterà il Porto al termine della stagione. Nonostante i suoi 36 anni ha dimostrato di essere ancora all’altezza di grandi palcoscenici. La squadra capitolina non è comunque alla ricerca di un estremo difensore, ha trovato in Strakosha la certezza di cui aveva bisogno.

BLIND – Esterno mancino in grado di adattarsi come difensore centrale o mediano. Il classe ’90 ha l’opzione di rinnovo per un anno con il Manchester United, per il momento Josè Mourinho lo considera il titolare a sinistra.

CHIELLINI – Il centrale della Nazionale Italiana è considerato ancora uno nei migliori nel suo ruolo. La Juventus tenterà di raggiungere il rinnovo, altrimenti tante big europee sono pronte a mettersi in fila e presentare un’offerta.

MIRANDA – Titolare inamovibile e leader difensivo dell’Inter. Probabilmente la sua ultima stagione in neroazzurro, sarebbe il sostituto perfetto di de Vrij. Il ds Tare comunque raramente si è mostrato interessato a profili over 30…

JUANFRAN – Per anni ha contribuito da protagonista ai successi dell’Atletico Madrid di Simeone, oggi è soltanto l’alternativa di Vrsaljko. Tanta umiltà ed esperienza al servizio della squadra, a 32 anni può dare ancora molto.

EMRE CAN – Ambito da moltissimi club, lasciare il Liverpool solo per una società di pari livello. Centrocampista moderno, sognato da qualsiasi allenatore.

OZIL – Il fantasista tedesco dell’Arsenal non ha bisogno di presentazioni, è in cerca di una nuova esperienza. Potrebbe tornare in patria, anche se in tanti farebbero faville per averlo. Sicuramente fuori dagli standard biancocelesti.

MATA – Al Manchester United non è riuscito a trovare la continuità che lo avrebbe reso uno dei migliori trequartisti d’Europa. Con un piccolo sforzo il presidente Claudio Lotito potrebbe anche portarlo a Roma, un’operazione in stile Lucas Leiva. Ma con un Luis Alberto così, che senso avrebbe?

MESSI – Insieme a Cristiano Ronaldo il calciatore più forte in circolazione. Inutile anche a parlarne. Per vederlo con la maglia della Lazio l’unica possibilità è accendere la PlayStation.

BALOTELLI – Al Nizza ha trovato finalmente la sua nuova dimensione, in Europa League sarà un bel test per mettere alla prova il suo stato di forma. Non è più il ‘bad boy’ di una volta. Decidesse di tornare in Italia, i cancelli di formello potrebbero aprirsi.

SANCHEZ – Anche in questo caso, le capacità economiche dei capitolini non possono competere con quello delle contendenti per la punta cilena. Immaginare una coppia d’attacco con Immobile resta per il momento pura utopia.