Caicedo: «Essere l’idolo dei laziali è il trionfo più grande della mia carriera»

© foto www.imagephotoagency.it

Caicedo ha presentato Lazio-Sampdoria per lo speciale match program della vigilia: ecco le parole dell’attaccante ecuadoriano

A presentare la gara di domani tra Lazio e Sampdoria è Felipe Caicedo. L’attaccante biancoceleste – per il match program pubblicato dal sito ufficiale – ricorda anche le emozioni del primo gol con l’Aquila sul petto, siglato proprio ai blucerchiati:

PRIMO GOL IN BIANCOCELESTE – «Ricordo che fu una partita speciale, era la mia prima rete in Serie A da calciatore laziale. Quella partita fu molto difficile: la Sampdoria in casa gioca sempre molto bene e noi eravamo in difficoltà… Grazie a quella rete abbiamo vinto la partita, è stato un giorno molto felice per me».

IDOLO PER I TIFOSI – «Essere un idolo per i tifosi laziali è il trionfo più importante dello mia carriera. Aver conseguito questo traguardo in uno dei momenti per il gruppo è qualcosa di straordinario che mi rende molto orgoglioso. Voglio andare avanti su questa strada regalando altre soddisfazioni ai tifosi biancocelesti. Sono molto contento».

GARA – «Sarà una sfida molto difficile. Con la Samp nascono sempre partite intense e fisiche. Dovremo essere molto concentrati su quello che dobbiamo fare, perché poi martedì ci attende un match molto importanti. Dobbiamo restare attenti sui blucerchiati per poi focalizzarci sul Bayern Monaco. Domani servirà un buon approccio per portare punti a casa».