Cagliari, Zenga conferma lo spauracchio Joao Pedro. Centrocampo già fatto, possibile difesa a 4

© foto @CalcioNews24

Zenga vuole fare alla Lazio un nuovo scherzo dopo il pari di Crotone nel 2017/2018, i sardi puntano ad arrivare nella parte sinistra della classifica. Conferme a centrocampo e in attacco.

Il tecnico del Cagliari Zenga ha le idee chiare, vuole dare continuità al pari col Sassuolo e riscattare l’ultima sconfitta lontano dalla Sardegna Arena, il 3-0 a Genova con la Samp di Ranieri. In attacco l’allenatore della squadra sarda era intenzionato a dare un turno di riposo a Joao Pedro ma il calciatore è tornato al gol dopo 4 partite di astinenza e scalpita per raggiungere quota 20: è fermo a 18, contro la Lazio ha segnato la prima rete in A e lo scorso anno realizzò un calcio di rigore all’Olimpico. In tandem con Joao Pedro riecco Simeone, che col Sassuolo è subentrato nella ripresa. Confermatissimi i pilastri di centrocampo Rog e Nandez, ballottaggio tra Ionita e Birsa per completare il terzetto col primo favorito. Sulla destra Faragò è sicuro del posto, a sinistra Pellegrini è infortunato e dunque giocherà uno tra Mattiello e Lykogiannis. La retroguardia sarà composta da Pisacane e Ceppitelli più uno tra Klavan e Walukiewicz, data la squalifica del giovane Carboni. Zenga dovrebbe opporre a Inzaghi un modulo speculare, ma attenzione alle prove tattiche di ieri: è stata provata la difesa a 4 che ha fatto vedere grandi cose nella ripresa col Sassuolo. In quel caso Mattiello scalerebbe in difesa e uno dei centrali si accomoderebbe in panchina.