Bisevac ha scelto la 13 di Nesta: “La Lazio si aspetta molto da me”

© foto www.imagephotoagency.it

AGGIORNAMENTO DEL 08/01 ORE 11.15 – Come riportato dalla rassegna stampa di Radiosei, Milan Bisevac ha scelto la maglia numero 13. Ampia responsabilità perchè ad indossarla è stato un certo difensore, Alessandro Nesta. L’ex Lione scenderà subito in campo contro la Fiorentina, non potrà deludere i tifosi biancocelesti.

 

PUBBLICATO IL 7/01 ORE 16.00 – Questa mattina è arrivato il primo allenamento in biancoceleste e sabato a causa dell’infortunio di Mauricio potrebbe arrivare anche la prima presenza ufficiale. Milan Bisevac nel frattempo si racconta al portale B92 parlando del suo approdo in Italia e dei trascorsi nel campionato transalpino: “In Francia ho passato dieci anni stupendi, sono migliorato molto come giocatore, ma avevo bisogno di cambiare. Mi piacciono le sfide e i grandi match, inoltre volevo tornare a giocare con continuità”. In questa stagione 8 apparizioni e il rifiuto del rinnovo ne hanno facilitato l’addio: “Il Lione mi ha offerto un rinnovo contrattuale, ho riflettuto a lungo sulla loro proposta. Poi quattro settimane fa è arrivata la Lazio che ha convinto me e il mio agente, Mateja Kezman. Il resto è storia nota, sono molto felice di come siano andate le cose”.

Poi un giudizio sulla sua nuova squadra: “Ho visto la partita di ieri, mi sono reso conto che c’è una grande differenza tra il campionato italiano e quello francese. La Ligue 1 è uno dei tornei più difficili, spero di confrontarmi il prima possibile con la Serie A. So che la Lazio si aspetta molto di me”. Con Bisevac adesso sono 4 i serbi con l’aquila sul petto, il centrale va a rinfoltire la colonia già ricca di Basta, Milinkovic e Djordjevic: “Mi daranno una mano ad ambientarmi. So che in passato la Lazio ha avuto grandi giocatori serbi (Mihajlovic e Stankovic su tutti, ndr) che hanno lasciato il segno, ci terrei a continuare la tradizione positiva”.

Infine una precisazione sulla Stella Rossa: “Amo la Stella Rossa, è la squadra del mio cuore, ma nessuno del club mi ha mai chiamato. Non c’è mai stata alcuna trattativa, non vorrei si pensasse che ho rispedito al mittente la proposta. Mi hanno detto che la Stella Rossa ha chiesto garanzie sul mio conto, mi sembra strano visto che dopo tanti anni in Francia ho raggiunto un livello piuttosto elevato”.