VAR, operazione trasparenza: rivoluzione per il futuro, arriva la VOR

var
© foto www.imagephotoagency.it

Rivoluzine VAR: arriva la VOR (Video Operation Room). A Coverciano verrà creato un unico centro per l’analisi delle immagini

Operazione trasparenza. Il VAR continua a dividere: c’è chi approva la tecnologia in campo e chi ancora la contesta. Nell’incontro tenuto ieri in via Rossellini di Milano tra club ed arbitri è stata avanzata la proposta della creazione del VOR (Video Operation Room): un centro unico a Coverciano che ricalcherebbe il modello presente in Bundesliga. Un vero e proprio bunker tecnologico aperto alle società che potrebbe concretizzarsi già nella prossima stagione: pochi VAR, ma di qualità. Un’unica struttura servita di impianti Hight Tech e fibra internet di ultima generazione, per collegare tutti i campi di Italia e che si avvale dell’esperienza anche di ex arbitri.

L’idea è inoltre affiancata da un’importante novità: l’stallazione di una vera e propria area hospitality, adiacente alla sala VAR, per poter osservare gli assistenti alle prese con le immagini del rettangolo di gioco. Come ricorda il Corriere dello Sport, attualmente gli addetti alla revisione video sono in salette interne allo stadio o in pulmini parcheggiati fuori dagli impianti. Insomma, una vera e propria rivoluzione per limitare gli errori e mettere finalmente a tacere le critiche.