Connettiti con noi

Europa League

Tare: «Andare avanti può avere pro e contro. Su Sarri…»

Pubblicato

su

Igli Tare ha parlato nel pre partita di Lazio-Porto: queste le dichiarazioni del direttore sportivo della Lazio

Igli Tare ha parlato nel pre partita di Lazio-Porto. Queste le dichiarazioni del direttore sportivo della Lazio ai microfoni di Sky Sport.

MOTIVAZIONI – «Attraverso questa competizione si può arrivare alla Champions. Ho visto Sarri ieri e il suo discorso motivazionale. Lui ci tiene davvero tanto a vincere oggi. Le sue parole? Sono una provocazione positiva».

PEDRO – «Stamattina stava molto meglio e quindi ha voluto esserci per dare una mano alla sua squadra».

CENTROCAMPO – «Leiva e Luis Alberto hanno riposato a Udine e sono più freschi. Milinkovic ha giocato più di tutti. È un trascinatore e sapendo in che atmosfera si gioca stasera è il valore dell’avversario tu può dare solo motivazioni positive. Ci sono pro e contro nell’andare avanti. Per noi è importante andare più avanti possibile e cercare di raggiungere questo traguardo. Mi auguro che una squadra italiana possa arrivare anche per quanto riguarda la classifica Uefa».

EUROPA – «Andare avanti ha dei pro e dei contro, ma noi vogliamo andare il più avanti possibile. Ed è importante anche per le classifiche Uefa».

CRESCITA – «Da un mese e mezzo c’è un po’ più di convinzione da ambo le parti. C’è voluto tempo ma ora siamo in una fase cruciale della stagione. Dobbiamo continuare il nostro trend positivo».

Tare a DAZN

GARA – «Dobbiamo cercare di fare meno errori possibili, all’andata per gran parte della partita abbiamo controllato la gara, davanti al nostro pubblico dobbiamo cercare di vincere a tutti i costi».

MIGLIORAMENTI – «Si vede dall’ultimo mese che la squadra recepisce molto meglio le idee di Sarri, si vede il miglioramento e speriamo di finire bene il campionato».

BINOMIO CAMPIONATO EUROPA LEAGUE – «Non sarà una cosa facile andare avanti su entrambi i fronti, però anche con l’Europa League possiamo andare in Champions quindi ci dobbiamo credere. La fiducia c’è e speriamo di passare il turno stasera».