Lazio-Milan, dal calciomercato al campo: affari fatti e sfumati

Lotito lazio marotta
© foto www.imagephotoagency.it

Lazio-Milan si giocherà domenica pomeriggio, ma in estate è stato un continuo confronto di calciomercato: ecco gli affari fatti e quelli sfumati

E’ stata una stagione estiva ricca di intrecci di calciomercato, strette di mano e affari saltati. Lazio-Milan è un match giocato spesso negli ultimi mesi. Si sono trovate a discutere molte volte, hanno iniziato a farlo già da giugno quando il tandem Fassone-Mirabelli si era fiondato su Lucas Biglia. Un’operazione da 20 milioni di euro (bonus compresi), pagabili in quattro anni. Un tira e molla durato fino a metà luglio, complice l’indecisione di Keita Baldé Diao che, con aggiunta di 30 milioni, avrebbe potuto cambiare casacca senza aspettare la fine della sessione di trasferimenti. I rapporti tra le due società non si sono comunque guastati. Anzi, Galliani e Lotito sono amici, con Fassone c’è stima già dai tempi dell’Inter. Come sottolinea il Corriere dello Sport, non c’è poi stata alcun tipo di tensione quando a fine giugno Mirabelli ha operato il sorpasso su Fabio Borini, promesso sposo dei biancocelesti. Sarà probabilmente in campo domenica. Al contrario invece di Gabriel Paletta, difensore che Simone Inzaghi avrebbe voluto fortemente per sostituire Wesley Hoedt. Alla fine è mancata l’intesa sull’ingaggio: prima si, dopo no. Tutto questo per 200 mila euro. Ad oggi nessun rimpianto, ci penserà Franjo Prce a fare il quinto difensore, in attesa dell’approdo di Martin Caceres.