Lazio, la Champions passa dalla difesa: serve il trend degli ultimi match per centrare l’ennesimo record

de vrij
© foto www.imagephotoagency.it

Nelle ultime due gare la Lazio non ha subito alcun gol. L’imperativo è quello di mantenere questo trend contro l’Atalanta per aggunatare l’ennesimo record e la qualificazione in Champions

La Lazio segna tanto ma subisce altrettanti gol. Una squadra senza mezze misure quella guidata da Simone Inzaghi che ha contemporaneamente il primo attacco e la decima difesa della Serie A. Il trend si è parzialmente modificato nelle ultime due gare dei biancocelesti: contro la Sampdoria, infatti, i capitolini hanno inflitto agli avversari quattro gol, senza subirne alcuno. Con il Torino, è bastata la rete di Milinkovic per chiudere la partita. Da quanto mostrato, dunque, sembrano essere state riempite tutte le lacune in fase arretrata che avevano fatto tanto parlare gli esperti del settore. Domenica la Lazio affronterà l’Atalanta, squadra in forma ed in lizza per l’Europa League. Contro la Dea, l’imperativo che circola a Formello è quello di tenere inviolata la porta di Strakosha. In palio, oltre alla qualificazione in Champions, c’è un altro record da centrare. E’ infatti dal marzo del 2015 – riporta il Corriere dello Sport – che i capitolini non tengono inviolata la propria porta per tre gare consecutive.

 

Articolo precedente
vieriAmarcord Lazio, Vieri e la notte magica di Birmingham: «Non mollare mai!» – FOTO
Prossimo articolo
gagliardiniInter, Gagliardini migliora: potrebbe tornare a disposizione per la gara contro la Lazio