Spalletti: «Sconfitta pesante contro una diretta concorrente». Su Icardi…

© foto www.imagephotoagency.it

Le parole dell’allenatore dell’Inter Luciano Spalletti

«Questa è una sconfitta pesante – ha ammesso Spalletti a Sky Sport – perché abbiamo perso contro una concorrente diretta. Abbiamo condotto la partita a lunghi tratti bene, ma quando loro son passati in vantaggio hanno potuto fare la partita che amano fare. Loro ripartono bene in campo aperto e spesso ci siamo fatti trovare disordinati e poco precisi. La Lazio un paio di occasioni le crea contro chiunque, la realtà è questa qui».

 ICARDI – «Questa storia fa divertire voi. Oggi lui doveva star fuori per come si è comportato. Poi voi se volete, fate la fiction. Oggi è giusto che giochino gli altri. È importante avere credibilità nello spogliatoio e all’interno di qualsiasi gruppo. E’ da 22 anni che ho la credibilità con i miei giocatori. Gli eventi sono sotto gli occhi di tutti. Quante partite abbiamo perso con Icardi in campo? Tante, anche peggio. Penso che mediare con un calciatore per dire a uno di mettersi la maglia dell’Inter sia una cosa umiliante. In ogni caso Icardi oggi doveva rimanere fuori, poi se continua ad allenarsi in gruppo vedremo. Messi, Ronaldo e pochi altri fanno la differenza. Quello che conta è la disciplina».

LA PARTITA – «Politano e Skriniar hanno avuto delle occasioni, poi loro hanno fatto gol ed è andata così. La Lazio è una bella squadra e ha giocato una buona partita. Ma non parlatemi sempre di Icardi, cosa c’entra Icardi? Abbiamo perso anche tante altre partite negli anni passati con Icardi in campo».