Signori: «Amo la Lazio e i suoi tifosi, mai detto il contrario»

signori-beppe-lazio
© foto @LazioNews24

Beppe Signori, dopo le ambigue dichiarazioni emerse in mattinata, chiarisce e spiega il suo amore verso la Lazio e i suoi tifosi

Signori non ha dimenticato la Lazio e ai microfoni di Radiosei, spiega le dichiarazioni, precedente rilasciate a l’Eco di Bergamo: «Sono sempre stato odiato dai bergamaschi pur essendo nato qui. Vi invito a leggere l’articolo in questione, poi ditemi se è vero o meno che abbia detto che tifo Atalanta. Lascio a voi trarre le conclusioni. Le tre squadre che mi sono rimaste nel cuore, sono Foggia, Lazio e Bologna. C’è scritto anche questo, però fa più notizia dire che tifo Atalanta piuttosto che Lazio. Sarei anche un pazzo a dirlo visto che non è così. Su Lotito ho detto che non ho mai avuto nessun tipo di rapporto, ma questo non significa che ‘odio Lotito’, io non odio nessuno». Amore incondizionato per la Lazio: «La gente mi vuole bene, mi fa piacere essere con Giordano e Chinaglia sul podio tra i giocatori più amati, essere accostato a questi campioni è un grande onore per me. La cosa che mi dispiace è che la gente pensi che io mi sia dimenticato tutto, invece come si ricordano i tifosi si ricorda il sottoscritto, ho amore per la Lazio ed è ricambiato da tutti i tifosi quando vengo a Roma».

Articolo precedente
diaconaleDiaconale: «Stadio, rinnovi, tifosi. Vi spiego tutto»
Prossimo articolo
Fox Sport, Dabo commenterà la coppa d’Africa