Connettiti con noi

Campionato

Serie A, ecco il rendimento delle prime sette negli scontri diretti: il dato sorride…alla Dea

Pubblicato

su

gasperini

Serie A, ecco il rendimento delle prime sette negli scontri diretti: il dato sorride…alla Dea

E’ una Serie A all’insegna delle sorprese quella che sta andando in scena nella stagione corrente. Le zone nobili della classifica cambiano fluidamente di giornata in giornata, soltanto il primo posto del Milan non è ancora stato messo in seria discussione. Molte delle “big” hanno stentato con le squadre che ad oggi occupano dal nono all’ultimo posto della graduatoria. La Lazio ne sa più di qualcosa: i passi falsi con Benevento, Genoa, Udinese e Sampdoria sono stati fatali ai biancocelesti, che hanno vissuto un percorso intermittente e hanno chiuso il girone di andata al settimo posto, seppur in coabitazione col Napoli (che ha comunque una partita in meno, il recupero da giocare a Torino con la Juventus). La Lazio però ha un ottimo score con le prime sei della classe: la sconfitta netta (4-1) è arrivata solo contro l’Atalanta, mentre col Milan il segno X è sfumato solo nel recupero a causa di una rete di testa su calcio d’angolo di Theo Hernandez. Pareggi con Juventus e Inter, vittorie nel derby contro la Roma e contro il Napoli (2-0 all’Olimpico). Le altre grandi del campionato non sono rimaste a guardare. Il Milan primo in classifica ha battuto – oltre alla Lazio – Inter e Napoli, pareggiando con la Roma e perdendo con Atalanta e Juventus (in entrambi i casi a San Siro), per un totale di 10 punti collezionati nelle grandi sfide. Segue l’Inter con 9 punti degli scontri diretti, frutto delle vittorie con Juventus e Napoli e dei pareggi con Lazio, Roma e Atalanta. I nerazzurri sono stati battuti soltanto dai cugini del Milan. Juventus e Napoli possono dire “6” nei big match, ma devono ancora giocare lo scontro diretto all’Allianz Stadium. Il peggior rendimento tra le prime sette è della Roma, che non ha mai vinto ed è uscita sconfitta con Napoli, Atalanta e Lazio, sempre con almeno tre reti di scarto. Il migliore è invece quello della prossima avversaria della Lazio, la Dea di Gasperini. I nerazzurri hanno conquistato ben 11 punti negli scontri con le altre sei squadre, derivanti dai successi con Lazio, Roma e Milan, e dai pareggi con Juventus e Inter. L’unica sconfitta contro una grande è il 4-1 del San Paolo di Napoli. Domenica il primo “scontro diretto” del girone di ritorno, tra Atalanta e Lazio.

Advertisement