Diaconale: «Trasferta di Sassuolo? Ecco come stanno le cose»

diaconale
© foto www.imagephotoagency.it

Per parlare della trasferta di Sassuolo, è intervenuto a Radio Incontro Olympia, il responsabile della comunicazione della Lazio, Arturo Diaconale

Torna al successo la Lazio che giovedì sarà impegnata con la Steaua e domenica con il Sassuolo. Proprio della trasferta emiliana vietata ai residenti della regione Lazio ha parlato Arturo Diaconale: «Credo sia molto difficile. Diciamo ‘mai dire mai’ per questa trasferta di Sassuolo. Mi auguro ci sia almeno una chance per poter rivedere la decisione, a condizione che non si debbano mai più vedere gli episodi che hanno portato a questa condizione. Accendiamo una fiammella. Vediamo se riusciremo ad accenderla definitivamente. La Lazio sta facendo qualsiasi cosa per andare incontro ai tifosi corretti».

IL PRECEDENTE DI UDINESE-ROMA – Diaconale continua: «Il problema non è la disponibilità del Sassuolo, ma l’indisponibilità del facinoroso di ripetere atti di violenza accaduti dopo Napoli-Lazio. Il punto è tutto lì. Se però noi ci ritroviamo con un gruppetto di forsennati che fuori dallo stadio devasta le aree di servizio, la Lazio diventa una squadra scomoda. Questo è quello che dobbiamo combattere a ogni costo. Questi pochi portano guai a tutta la tifoseria. Nessuno chiede delle azioni, però bisogna che ci si renda conto che certi comportamenti non sono più accettabili».

Articolo precedente
formelloFormello, testa già all’Europa: torna Lucas Leiva, bagarre in attacco
Prossimo articolo
becaliLazio-Steaua, tutte le info per i romeni residenti a Roma