Connettiti con noi

Campionato

Sarri sulla squalifica: «Ho chiesto rispetto a un ragazzino. Le bestemmie…»

Pubblicato

su

A margine della conferenza stampa pre Galatasaray-Lazio, Maurizio Sarri parlato della squalifica subìta in seguito al rosso contro il Milan

La sconfitta e poi il clima infuocato a fine gara. Milan-Lazio ha lasciato diversi strascichi, sia dal punto di vista del risultato sia da quello emotivo. Al fischio finale infatti, Maurizio Sarri è stato espulso in seguito all’atteggiamento minaccioso nei confronti di Saelemakers. Saranno due le giornate di qualifica per il tecnico, accusato anche di aver proferito delle bestemmie negli spogliatoi.

Lo stesso allenatore ha fatto chiarezza a margine della conferenza stampa pre Galatasaray Lazio: «Non mi aspettavo due giornate di squalifica. Sono stato minaccioso perché un ragazzino non ha portato rispetto, nel frattempo un calciatore del Milan teneva per il collo uno dei nostri. Ho detto all’arbitro che mi ha fatto prendere in giro da un ragazzino per un quarto d’ora per poi espellermi. Lui ha ravvisato due bestemmie che non ho mai pronunciato, per questo motivo ho già sentito i miei legali e se c’è almeno una possibilità su un milione andrò avanti»