Roma-Crotone, inventato il rigore decisivo. E i tifosi durante il minuto di riflessione…

kolarov
© foto www.imagephotoagency.it

Roma-Crotone, altro giro e altro furto: calabresi penalizzati da un arbitraggio inadeguato. Mentre in Curva si canta durante il minuto di riflessione. Ecco gli episodi che fanno discutere – VIDEO

La domanda sorge spontenea: ma a cosa serve la Var? L’arbitraggio che ha determinato il risultato finale di Roma-Crotone ha scatenato le polemiche dei calabresi. Un rigore inesistente su Kolarov per presunto fallo di Mandragora, è questo il bottino negativo raccolto dagli ‘Squali’ che con tenacia devono accontentarsi della prestazione. La superiorità giallorossa si è manifestata a sprazzi, con Dzeko soprattutto più volte vicino alle rete del raddoppio.

ULTRAS PROTAGONISTI – Una serata che era cominciata male già prima del fischio di Manganiello, con la Curva Sud che ha intonato cori durante la lettura del passo del libro di Anna Frank. Ne prende le distanze a fine partita il ds romanista Monchi, che commenta: «E’ un brutto episodio. Dobbiamo dimostrare che il calcio è diverso rispetto a quello che è scritto».