Roma, che coerenza! L’ex Lazio Kolarov è un idolo, ma ad agosto… – FOTO

© foto www.imagephotoagency.it

In due mesi Aleksandar Kolarov è entrato nel cuore dei tifosi della Roma, non contenti del suo arrivo nella Capitale per il suo passato alla Lazio

Kolarov va nuovamente in gol contro il Torino e regala la vittoria alla truppa di Di Francesco. I tifosi arrivati nel capoluogo piemontese esultano ed elogiano il giocatore ex Manchester City, arrivato nella Capitale nell’ultima finestra di mercato. La situazione, però, non è stata sempre così, anzi è completamente cambiata rispetto a quella di appena due mesi fa. Il terzino, infatti, non è stato accolto nel migliore dei modi dai tifosi giallorossi, non contenti del suo arrivo per via del suo passato nella Lazio. Addirittura, quando il suo trasferimento alla corte di Monchi sembrava essere ormai definitivo, erano apparse delle scritte ingiuriose nei confronti del giocatore, al quale non si perdonava la sua esperienza in biancoceleste e, soprattutto, il suo fantastico gol nel derby che terminò con la vittoria della Lazio per 4-2.

OGGI – Ad oggi le cose sembrano essere cambiate completamente. I gol di Kolarov hanno fatto dimenticare rapidamente ai sostenitori della Roma il passato del serbo che si sta rivelando una delle pedine fondamentali dello scacchiere dell’ex allenatore del Sassuolo. Le prime pagine dei quotidiani dedicati all’altra squadra della Capitale si riempiono delle immagini delle reti dell’ex biancoceleste e delle sue esultanze; i tifosi sono entusiasti della sua presenza nella formazione romanista e lo elogiano con veemenza, arrivandolo a considerare «uno dei terzini più forti al mondo». Dopo un cambiamento di questo tipo dopo appena due mesi, è il caso di dirlo: «Che coerenza!».

1. Kolarov ed i tifosi romanisti

2. Kolarov ed i tifosi romanisti

3. Kolarov ed i tifosi romanisti

4. Kolarov ed i tifosi romanisti

 

Articolo precedente
Immobile, che freddezza dal dischetto: nel mirino Oddo e Mihajlovic – FOTO
Prossimo articolo
Bologna-Lazio, arbitra Massa: quando sfumò il sogno Champions e Tare… – VIDEO