La rivoluzione parte dalle fasce: Jony e Lazzari per una Lazio a trazione anteriore

Lazzari Murgia
© foto www.imagephotoagency.it

La Lazio rivoluzionerà le corsie esterne del 3-5-2. I nomi in cima alla lista del ds Igli Tare sono quelli di Jony e Lazzari

Per Jony è fatta, per Lazzari la trattativa è appena iniziata. La Lazio inizierà un nuovo ciclo, svecchiando la squadra nella stessa misura in cui si cercherà di rinforzarla. Simone Inzaghi verrà accontentato, c’è piena sintonia con il ds Igli Tare, che è stato decisivo per la sua permanenza. Il suo pallino è Manuel Lazzari, esterno perfetto per il suo 3-5-2. La Lazio due anni fa era molto più offensiva, anche per merito dei laterali di centrocampo. Nell’ultima stagione invece, è stato scelto un assetto più equilibrato, infatti sono stati fatti e subiti meno gol.

COSTRUZIONE – Ma la Lazio del futuro come sarà? La sensazione è che dall’ultimo anno ci si voglia staccare e non continuare. Il calcio che piace a Inzaghi è quello offensivo, con gli esterni del 3-5-2 che non siano dei terzini, ma quasi degli attaccanti. Per questo ha in mente una Lazio a trazione anteriore, che preveda un esterno a sinistra come Jony o Lukaku (Inzaghi stravede per il belga e lo testerà ad Auronzo per capirne le reali condizioni). A destra invece si va con una coppia Marusic/Lazzari, due calciatori molto simili per la velocità e rapidità, che garantiscono più fisicità il serbo, più tecnica l’italiano. Sarebbero comunque due coppie di tutto rispetto più propense ad attaccare che a difendere, con Lulic all’occorrenza da utilizzare come jolly sulle due fasce o al centro. La Lazio riparte dalle corsie esterne per cambiare marcia. Inzaghi vuole una squadra rapida, veloce e offensiva, composta da calciatori pronti e non da scommesse. Lotito lo accontenterà in grande parte, cercando di costruire una rosa competitiva nel presente e nel futuro.