PRIMAVERA – Il punto sulla sesta giornata di campionato

© foto www.imagephotoagency.it

Sesta giornata ricca di reti nel girone A del campionato Primavera. Non tradisce le attese il big match tra Sampdoria e la capolista Verona, che termina con un pirotecnico 3 a 3. Partenza ricca di emozioni; nello spazio di dodici minuti è già 1 a 1; fanno tutti i gialloblù prima con una sfortunata autorete poi con un sigillo dell’attaccante slovacco Tupta. Prima di andare a riposo, i blucerchiati vanno ancora avanti con Vrioni al 45’ ma nella seconda frazione, arriva ancora un’altra rete slovacca per i butei, questa volta con Stefanec, al 67’. Finita qui? Macchè! Anche il finale è thrilling con un botta e risposta griffato ancora con lo stesso ordine; prima la “Doria” Con Tomic e poi gli ospiti, all’ultimo respiro con Marrulli per un pari entusiasmante e che ha divertito senza dubbio gli astanti. Ne approfitta alla Lazio, che doma il Brescia e porta a casa un’importante vittoria esterna che l’avvicina alla vetta. Le reti dell’incontro, portano la firma, del solito Rossi (dodicesimo sigillo stagionale), Al Hassan e Folorunsho. Bene anche il Milan, che espugna Perugia con un netto 4 a 0 a cui prendono parte, tutti calciatori diversi e agguanta così la Sampdoria al terzo posto; Zanellato al 23’, Zucchetti al 68’, Vido al 79’ e Cutrone al 90’. Al quarto posto, adesso ci sono tre squadre a quota 10 punti. Alla Fiorentina, vittoriosa in extremis per 3 a 2 sul campo del Cesena (Tommasini al 38’ e Maleh al 43’ per i bianconeri, Trovato al 52’ ed al 92’ con una doppietta e Diakhate al 94’ per i viola) e alla Spal, si aggiunge il Latina che batte tra le mura amiche, proprio i romagnoli con un perentorio 3 a 1. Laziali in rete con Di Nardo al 7’, Rodriguez al 37’ e Tucci al 46’. La rete ospite di Vago al 92’, serve solo per l’orgoglio e per mera statistica. Risorge il Napoli a Vicenza. I partenopei, dopo un periodo nero, si risollevano in classifica grazie ad una doppietta di Russo al 17’ e al 48’. Giunge troppo tardi la rete di Sbrissa; cinque minuti, sono infatti pochi per provare un assalto che possa regalare ai veneti, almeno il pari. Sempre più fanalino di coda, infine, il Trapani. I siciliani, perdono a domicilio anche con lo Spezia (autorete al 22’ e Capelli al 62’ per i liguri, Flueras al 63’ per i granata) e restano a zero punti in classifica.

 

Classifica Girone A aggiornata alla sesta giornata

A H.Verona 16

Lazio 13

Milan Sampdoria 12

Latina Fiorentina Spal 10

Napoli 9

Cesena Vicenza 7

Spezia 5

Perugia Brescia 4

Trapani 0