Connettiti con noi

Focus

Pedro on fire: solo due mesi e mezzo per prendersi la Lazio

Pubblicato

su

Sono bastati poco più di due mesi a Pedro per prendersi definitivamente la Lazio. E ora lo spagnolo è intoccabile

19 agosto 2021. Una data che è entrata, a suo modo, nella storia. Infatti è il giorno in cui Pedro è passato dalla Roma alla Lazio. Un trasferimento e un affare di mercato che non è certo passato inosservato in un ambiente così caldo e particolare come quello capitolino. Inevitabilmente in casa biancoceleste in molti avevano storto il naso, per provenienza e per età del giocatore. Ora però, a distanza di poco più di due mesi, tutto è radicalmente cambiato. Perché lo spagnolo ha davvero conquistato tutti, nessuno escluso.

IL GOL DELLA SVOLTA – Inutile girarci attorno e usare troppi giri di parole. La svolta per l’ex Barcellona è arrivata senza alcun dubbio grazie al gol nel derby. Una rete quasi attesa, pronosticata e annunciata, che ha permesso a Pedrito di sbloccarsi e di entrare con prepotenza nel cuore del popolo laziale. Il 34enne e diventato, grazie a una prestazione super nella stracittadina, una sorta di vero e proprio figlio prodigo, trovando, nella sponda biancoceleste della Capitale la sua giusta dimensione. La stella di Pedro è tornata a brillare e i suoi tre gol consecutivi in campionato ne sono davvero la perfetta dimostrazione.

LA MANO DI SARRI – Dietro questa rinascita non può non esserci la mano di Maurizio Sarri. Sarebbe stato proprio il mister a spingere per il suo arrivo. D’altronde i due erano già stati insieme al Chelsea ed era stato amore a prima vista. Il classe 1987 ha tutte quelle caratteristiche che il tecnico laziale cerca in un esterno. Ed è per questo che, fin dalle prime partite, si è affidato a lui, alla sua esperienza e alla sua personalità. Da , che l’ha escluso fin da subito dal progetto, a intoccabile nella Lazio del Comandante: per Pedro tutto è cambiato in due mesi e mezzo. E il sogno Champions passa anche dai suoi piedi.