Le PAGELLE di Lazio-Marsiglia: Immobile versione assist-man, Berisha lotta. Parolo segna, ma che errore!

Pagelle Lazio-Marsiglia
© foto www.imagephotoagency.it

Le pagelle di Lazio Marsiglia: ecco i voti ottenuti dai biancocelesti nel match, terminato in vittoria, contro l’OM

Pagelle Lazio-Marsiglia / La Lazio riesce ad uscire vincente dall’importante gara contro il Marsiglia, ottenendo la qualificazione ai sedicesimi di Europa League con due turni di anticipo. Decisivi i gol di Parolo e Correa. Ecco i voti ottenuti dai biancoceleste nel match:

Strakosha 7 – Bravo a chiudere lo specchio della porta su Sakai, vicino al vantaggio dell’OM al 7′. Dopodiché non viene più chiamato in causa, fino a quando Thauvin sigla il gol del 2-1. In quell’occasione il portiere albanese non ha colpe. Imperfezione intorno al 65′, che si sarebbe potuta rivelare fatale per la sua squadra. Decisiva la parata su N’Jie a venti secondi dalla fine del match.

Luiz Felipe 6 – Non entusiasma la prestazione del brasiliano, che – accanto a buoni interventi – si rende protagonista di qualche imperfezione. La sensazione è che il brasiliano, qualche partita fa, appariva maggiormente affidabile.

Acerbi 6,5 – Bell’intervento su Lopez, a tu per tu con Strakosha. Il francese era in posizione di ‘off-side’, ma il centrale si fa comunque trovare pronto. Sulla rete di Thauvin potrebbe fare di più. Tuttavia, quella del difensore ex Sassuolo è nel complesso una buona prova.

Wallace 6 – Interviene in ritardo su Thauvin, rimediando il cartellino giallo. Alla mezz’ora fa di nuovo fallo su Strootman, obbligando l’arbitro a concedere un pericoloso calcio di punizione all’OM. Dopodiché si rende anche autore di buone cose. La sua è una partita a due facce. Esce dal campo al 56′ poiché ammonito ed affaticato. Dal 56′ Bastos 6 – Spezzone di gara senza infamia e senza lode per l’angolano, che – a dieci minuti dalla fine della gara – fatica a contenere N’Jie in area di rigore. Interviene bene però al 90′ su Mitroglou.

Marusic 6 – Ha il difficile compito di duellare con un velocista come Ocampos, ma il montenegrino non si perde d’animo, anzi. Lo tiene bene e lo costringe, in alcuni casi, al fallo. Nel finale si propone anche in avanti, servendo in modo eccellente Immobile, che per poco non riesce a consegnare la palla in rete.

Parolo 6,5 – Si inserisce bene sorprendendo la retroguardia del Marsiglia e siglando il vantaggio della Lazio a qualche minuto dalla fine del primo tempo. Una sua sbavatura, però, consente al Marsiglia di ridurre lo svantaggio e a Thauvin di siglare il gol. Per questo motivo il voto si abbassa.

Cataldi 6 – Partita di buona sostanza di ‘Danilo’, che dimostra – dopo la gara contro la Spal – di meritare la fiducia di mister Inzaghi.

Berisha 6 – Si dà un gran da fare. Corre, lotta e fa svariati falli a causa della troppa cattiveria agonistica. Si inserisce bene verticalmente: due volte viene fermato ingiustamente dall’arbitro per posizione di off-side. Dal 69′ Milinkovic 6 – Buon uno-due con Correa al 75′ con il ‘Sergente’ che conclude in porta, trovando però l’intervento del portiere dell’OM.

Durmisi 5,5 – Torna in campo dopo l’infortunio al braccio. L’impressione è che non sia inserito completamente all’interno della manovra biancoceleste. Poco presente, non riesce a dare un contributo importante alla gara. A metà secondo tempo serve Immobile, che colpisce il palo.

Correa 7 –  Sua l’ottima imbucata a servire Parolo, che però viene anticipato e non preoccupa Pelè. Qualche minuto dopo, altra grande giocata del ‘Tucu’, atterrato poi in area di rigore da Luis Gustavo. L’argentino protesta, per l’arbitro non c’è fallo. L’argentino continua ad impensierire con giocate urbriacanti la retroguardia del Marisiglia, fino a bucarla al 55′. Dall’80’ Luis Alberto 6 – Entra con il piglio giusto, servendo anche Immobile in area di rigore, e rendendosi protagonista di un paio di buone cose. Sulla strada giusta?

Immobile 7,5 – Mette lo zampino sul primo gol della Lazio, alzando la palla a campanile, presa e consegnata in rete da Marco Parolo. Quando non segna, fa segnare. Ed allora Ciro manda in rete anche Correa per il raddoppio biancoceleste. Intorno al 60′ colpisce il palo dalla distanza. Il gioco era fermo per posizione di off-side del bomber. Ha il pallone buono per il 3-1, sfruttando il cross di Marusic, c’è l’intervento di Pele. Corre fino al 95′, dimostrando grande generosità. E’ un esempio per i compagni!

Articolo precedente
Lazio-Marsiglia 2-1, pagelle e tabellino
Prossimo articolo
BigliaMilan, Biglia si ferma per 4 mesi: brutto infortunio per il centrocampista