Milinkovic: «Sono tornato e ora penso solo alla Lazio, ma nel calcio non si sa mai…»

© foto www.imagephotoagency.it

Al termine del match amichevole tra Lazio ed Arsenal, è intervenuto ai microfoni di Lazio Style Radio Milinkovic che ha detto la sua sulla sconfitta rimediata dai biancocelesti

Al termine della gara amichevole tra Lazio ed Arsenal, Sergej Milinkovic-Savic è intervenuto ai microfoni di Lazio Style Radio per commentare la sconfitta biancoceleste. Nell’intervento, il ‘Sergente’ si è soffermato anche sul suo futuro, sull’affetto della gente laziale e sulla sua condizione fisica: «Mi è piaciuta l’accoglienza quando sono entrato. Non me l’aspettavo. Ho giocato trenta minuti, sono felice di essere tornato e spero di fare altre partite. Mi mancava il pallone, sono stato fuori un mese. Secondo me era fallo, quello dietro mi spingeva. In amichevole non si fanno problemi, va bene così. Partita vera? Per noi era una buona prova. L’Arsenal è una grande squadra ed è stato un onore per noi giocare con loro. Affetto dei tifosi? Non me l’aspettavo. Queste cose sono belle, spero che ci sarà sempre tanta gente. Ci danno una mano. Milinkovic sempre? Sono tornato, ho un contratto qui. Il calcio però è così, non si sa mai cosa succede. Ora sono qui e ho la testa solo alla Lazio. Noi abbiamo avuto tante occasioni. Spero che in campionato non butteremo via queste occasioni, dobbiamo fare gol per vincere le partite. Importanza Serie A? Cristiano Ronaldo? Quando lui è arrivato qui ha fatto una grande cosa per la Serie A. Quest’anno sarà migliore rispetto all’ultimo». 

 

Articolo precedente
inzaghi formazione lazio 2018/2019Inzaghi: «Sono soddisfatto, abbiamo giocato ad armi pari». E su Immobile…
Prossimo articolo
milinkovic benassi fiorentina calciomercato lazioCalciomercato Lazio, i bookmakers puntano su Milinkovic in biancoceleste