Marotta su Keita: «Quello che succederà non è colpa nostra»

marotta
© foto www.imagephotoagency.it

Continua la battaglia tra Lazio e Juventus per Keita. A riguardo, Beppe Marotta ha rilasciato nuovamente delle dichiarazioni

In un’intervista rilasciata a La Stampa, Beppe Marotta è tornato a parlare di Keita: «Per Keita abbiamo fatto un’offerta congrua a Lotito: lui è il padrone dei diritti sportivi e giustamente decide le strategie della Lazio. Quello che succederà non è colpa nostra». Il tempo stringe e la Lazio deve risolvere in tempi brevi questa situazione.

OFFERTA JUVE – «Keita? Un’opportunità che, per condizioni contrattuali ed età, tutte le società devono tentare di cogliere, nel rispetto del presidente Lotito e della Lazio». In questo modo l’amministratore delegato della Juventus, Beppe Marotta, ha commentato la disputa di mercato – ancora esistente tra le due società – per il talento senegalese classe ’95. Poi, sulla strategia adottata dalla dirigenza capitolina – la mancata convocazione per il match di Supercoppa – queste le dichiarazioni del dirigente bianconero a margine dell’amichevole in famiglia a Villar Perosa – riportate dall’ANSA: «Emre Can e Rabiot sono giocatori il cui contratto scade nel 2018, come Keita, ma che giocano titolari nelle loro squadre senza alcun dramma. Noi abbiamo fatto un’offerta a Lotito che riteniamo congrua, lui è padrone di decidere le strategie in casa propria e noi ci siamo ritirati».