Calciomercato Lazio, Rossi: «Szoboszlai può far bene nel 3-5-2»

calciomercato lazio
© foto @Youtube

Il CT dell’Ungheria spiega perchè la Lazio dovrebbe puntare tutto su Dominik Szoboszlai, giovane talento del Salisburgo

La Lazio ormai da mesi sta cercando di portare a Roma Dominik Szoboszlai, giovane talento ungherese attualmente al Salisburgo. Sul centrocampista c’è anche il Milan.

Intervistato da Calciomercato.com, il CT dell’Ungheria Marco Rossi spiega perchè il ragazzo è pronto per una piazza importante: «Lui è un centrocampista offensivo e, secondo me,  può giocare dietro la prima punta. Il suo habitat è la trequarti, la zona di rifinitura. Ha l’intelligenza e le caratteristiche tecnico-tattiche per muoversi in quella porzione di campo. Può giocare anche in un centrocampo a tre, principalmente a sinistra. E’ un giocatore duttile, tant’è che il suo allenatore nel Salisburgo lo ha impiegato più volte come esterno a sinistro alto in un 4-4-2. Non è quello il suo ruolo naturale, lo utilizzava in quel ruolo per sfruttare la sua capacità di entrare in mezzo al campo, tra le linee. Bisogna metterlo nelle condizioni di esprimersi al meglio, è un giocatore di costruzione e fantasia».

PARAGONE CON MILINKOVIC – Molti hanno rivisto in Dominik le caratteristiche del Sergente. Il suo mister dice: «Milinkovic è un grosso giocatore che si è già affermato, ha dimostrato tutto il suo valore in Italia. Sicuramente è più fisico rispetto a Dominik, ma mi sembra di poter dire che abbia meno rapidità. Dal punto di vista tecnico Szoboszlai ci si può avvicinare. In questo momento Savic è un giocatore a tutto tondo ma è anche più vecchiotto, ha 5 anni in più.  Dominik ha bisogno di due o tre anni per imporsi, tra i migliori, in Europa».

FUTURO – Milan o Lazio? A questa domanda Rossi dichiara: «So che è un ragazzo appetito da diversi club in giro per l’Europa. Quando avevo parlato il suo agente mi aveva detto che loro vedevano di buon’occhio la possibilità di venire in Italia. Che se si fossero concretizzati i discorsi che avevano con 3/4 club italiani sarebbero venuti volentieri. Secondo loro lo step verso l’Italia avrebbe potuto completare il giocatore. Però questa è stata una chiacchierata di 8 mesi fa, perché si parlava delle possibilità di potersi spostare nella finestra di mercato invernale. Ora non so se siano cambiate le cose, di sicuro il virus qualcosa ha cambiato».

TATTICA – La squadra di Inzaghi è solita giocare con il 3-5-2 ed il CT pensa che il ragazzo possa dire la sua anche in questo sistema di gioco: «Dominik può fare molto bene nel 3-5-2, assolutamente. Può fare l’incursore, la Lazio è una squadra che ha dimostrato di essere veramente al top. Con Simone ha sempre fatto ottimi campionati, raggiungendo risultati importanti. In questo momento è un top club e quindi un’attrazione per il ragazzo, anche se deve fare ancora qualche passo in Europa per consolidarsi ma credo sia sulla strada giusta».

SERIE A – Szoboszlai è pronto per l’Italia? secondo il tecnico sì: «Io penso che l’arrivo in Serie A può accelerare la maturazione del ragazzo. Probabilmente non è il più bello, sicuramente non è il più divertente ma è il più difficile dal punto di vista tattico. Un giocatore come lui, che ha ancora 19 anni, venendo in Italia ha l’opportunità di completarsi sotto tutti gli aspetti e questo poi può favorirlo nel proseguo della carriera. Io glielo consiglieri senza ombra di dubbio. Io credo che gli si dovrebbe dare un po’ di tempo, lui è un ragazzo intelligente e capisce alla svelta, non ha bisogno di grandi tempi. Non gli si può dare, dopo appena due o tre mesi, una sentenza. Avrà bisogno di sei mesi per ambientarsi, poi ripagherà sicuramente la attese».

Iscriviti gratis alla nostra Newsletter

Privacy Policy