Connettiti con noi

Hanno Detto

Gotti: «Partita pazza, ma Molina non andava espulso»

Pubblicato

su

Luca Gotti ha parlato ai microfoni di Sky al termine della gara contro la Lazio: le dichiarazioni del tecnico toscano

Luca Gotti ha parlato ai microfoni di Sky nel post-partita della gara contro la Lazio. Le sue parole:

PARTITA – «Un’altalena gigantesca questa partita. In vantaggio per tre a uno potevamo gestire meglio per le nostre caratteristiche. Abbiamo preso goal su episodi rimettendo in discussione tutto. Partita farcita di tutti gli aspetti, tecnici e disciplinari. Oggi la partita è finita 4-4 ma i portiere hanno fatto una parata per parte. È un’anomalia enorme».

I CAMBI – «Duelofeu l’ho tolto per avere gli strappi di Soppy, mancavano dieci minuti ed eravamo tra a tre, volevo solidità ma senza rinunciare ad attaccare. Success invece era stanco, con lui bisogna stare attenti perchè è delicato dal punto di vista fisico. Lo avrei tenuto dentro volentieri».

BETO – «Sia nell’interpretazione della partita che nella tecnica Beto ha margini di miglioramento enormi. Mette in difficoltà qualsiasi difensore, è veloce e vorace negli ultimi venti metri. La porta la sente molto bene».

INIZIO SECONDO TEMPO – «Difficile capire cosa sia successo ad inizio secondo tempo, probabilmente abbiamo perso dieci metri ma potevamo compattarci meglio e ripartire in contropiede. Le reti che abbiamo preso sono stati casuali, abbiamo sbagliato noi in entrambe le occasioni».

FORESTIERI – «Forestieri oggi ha comunque dato molto, ho cullato l’idea di farlo partire dall’inizio. Poi ho immaginato che la Lazio pressasse alti e quindi ho preferito mettere Succes e Beto per poter ripartire. Forestieri non ha i 90 minuti e va gestito. Nell’abbraccio finale c’era anche la frustrazione di non averlo fatto partire dall’inizio, è entrato bene mettendosi a disposizione».

Gotti a Dazn

PARTITA – «Conoscevamo le qualità della Lazio, ma sapevamo che potevamo metterli in difficoltà con la nostra fisicità. Nel primo tempo avevamo fatto ciò che avevamo preparato, mentre nella ripresa loro hanno sfruttato le loro qualità. Basta vedere il gol che fa Milinkovic. Non ho però avuto la sensazione che ci fossimo persi, visto anche quello  che abbiamo fatto nei minuti successivi».

ESPULSIONE – «In realtà pensavo più a cambiare Becao, che era in marcatura su Immobile.Il suo è stato un fallo inutile e che mi ha un po’ stupito. Però secondo me non andava espulso».

PERCORSO – «Dobbiamo migliorare nella qualità del palleggio. Però va detto che, nella nostra situazione, abbiamo giocato senza paura. E questo, dopo qualche giorno di ritiro, è stato un bel segnale»

BETO – «Ha grossi margini di miglioramento. Se il ragazzo si mette a disposizione e lavora bene ha delle prospettive davvero molto importanti».

Lazio News 24 - Registro Stampa Tribunale di Torino n. 46 del 07/09/2021 Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione al n. 26692 - PI 11028660014 Editore e proprietario: Sportreview s.r.l. Sito non ufficiale, non autorizzato o connesso a S.S. Lazio S.p.A. Il marchio Lazio è di esclusiva proprietà di S.S. Lazio S.p.A.