Lazio-Spal, fatto tutto o quasi per Lazzari, ma il nodo è la situazione Murgia: i dettagli – ESCLUSIVA

Lazzari Murgia
© foto www.imagephotoagency.it

La Lazio e la Spal sono vicine a chiudere per Manuel Lazzari. L’operazione vede coinvolto anche Alessandro Murgia: ecco gli ultimi risvolti della trattativa

Adekanye, Jony, Vavro e…Lazzari. Quattro acquisti su cui si è concentrata la prima parte di calciomercato della Lazio. I primi due sono già definiti, mentre per Vavro (qui i dettagli) e Lazzari servirà qualche altro giorno, ma si va verso la fumata bianca. L’operazione più spigolosa è quella che riguarda l’esterno destro della Spal, anche se le due società stanno cercando la quadra per non scontentare nessuno.

ACCORDO – Andiamo con ordine: come già anticipato qualche giorno fa, la Lazio ha provato ad inserire delle contropartite nell’affare. In quest’operazione non si è mai parlato di Danilo Cataldi, su cui i biancocelesti puntano nella prossima stagione (qui la notizia), ma i due nomi più caldi sono sempre stati quelli di Alessandro Murgia e Simone Palombi. Nelle ultime ore, quest’ultimo è stato escluso e si sta ragionando soltanto su Murgia, già nella scorsa stagione alla Spal, che in caso di salvezza avrebbe potuto usufruire del centrocampista per un altro anno. Le due società nelle ultime ore sono al lavoro per definire gli ultimi dettagli, ovvero la parte fissa e la valutazione di Murgia. Inizialmente la Spal chiedeva almeno 10 milioni di parte fissa, più l’inserimento del cartellino del classe 1996 valutato dai ferraresi sui 5 milioni. Secondo le notizie raccolte in esclusiva dalla nostra redazione, la Lazio non voleva andare oltre i 7 milioni cash, partendo però da una valutazione più alta di Murgia. Ora però le due società sembrano aver trovato l’accordo su queste due questioni, accordandosi a mezza strada, per un affare destinato ad andare in porto per 8 milioni circa più il cartellino di Murgia a titolo definitivo valutato 7.5.

NODO RIACQUISTO – A questo punto però c’è un’altra questione che la Lazio vuole chiarire. Tare, Lotito e Inzaghi, non vogliono perdere uno dei gioielli più splendenti del settore giovanile bianccoeleste. Inizialmente vi avevamo parlato di una valutazione di Murgia nell’affare di 5 milioni, con la Lazio che voleva avere un riacquisto a 6 (qui la notizia). La Spal però ha bocciato quest’operazione, in cui avrebbe avuto da guadagnare un solo milione. Inoltre da questa sessione di calciomercato è stata abolita la recompra, quindi le due società dovranno trovare un accordo da non inserire sui contratti, ma che sia un patto di ferro tra le dirigenze (una sorta di gentleman agreement tra le due parti). I rapporti tra Spal e Lazio sono ottimi, quindi questo nella trattativa è l’ultimo dei problemi. Un ostacolo che si sta cercando di scavalcare in queste ore è proprio la differenza della valutazione che si fa di Murgia attualmente, con il riacquisto che dovrebbe avere la Lazio. Nell’operazione il centrocampista dovrebbe essere valutato 7.5 e la Spal vorrebbe ampliare il guadagno da una sua eventuale cessione. Gli spallini vorrebbero alzare questa sorta di cessione futura a circa 12/13 milioni di euro, così da guadagnare almeno 5/6 milioni. La Lazio, come impone il gioco delle parti, cerca di abbassare questa richiesta, ma la sensazione è che alla fine i biancocelesti cedano sotto questo aspetto. Lotito, Tare e Inzaghi non vogliono perdere Murgia e seppur a cifre più alte, vogliono avere ancora “il controllo” sul ragazzo. La trattativa è nella fase calda e potrebbe sbloccarsi da un momento all’altro, con la fumata bianca decisiva attesa al massimo per l’inizio della prossima settimana.

A cura di Luca Palmieri