Lazio, rivoluzione in difesa: futuro incerto per Bastos e Caceres?

infortunio caceres e felipe anderson
© foto www.imagephotoagency.it

Il futuro di Martin Caceres è incerto: il rinnovo del contratto è infatti legato al numero di presenze con la maglia della Lazio

Arrivato alla Lazio dopo l’incoraggiante parentesi di Verona, Martin Caceres potrebbe lasciare Roma già a giugno. A fare i conti è il portale Goal.com che precisa come la permanenza del difensore sia legata al numero di apparizioni in campo con la maglia dell’Aquila. Il contratto di partenza, infatti, prevedeva sei mesi e due rinnovi automatici (fino al 30 giugno 2019 e poi al 30 giugno 2020) determinati dal numero di presenze: più del 50% tra campionato e coppe. L’uruguaiano, però, ha dovuto fare i conti con l’esplosione di Luiz Felipe e una gerarchia già collaudata, tanto da conteggiare i 90 minuti giocati solamente contro Genoa, Milan e Steaua Bucarest.

Ai capitolini rimangono da disputare 11 partite – 14 nel caso in cui abbiano accesso alla finale d’Europa League – e il ragazzo dovrebbe giocarne almeno 10 per poter rispettare le clausole e rimanere alla corte di Inzaghi. Situazione improbabile, nonostante non conti il minutaggio ma solo l’ingresso sul rettangolo di gioco, a meno che i vertici biancocelesti non decidano di puntare su di lui anche la prossima stagione.
Sempre secondo Goal.com, la Lazio potrebbe attuare una vera e propria rivoluzione di reparto: dopo l’annunciata partenza di de Vrij, anche per Bastos sono state avanzate offerte che la società potrebbe valutare.

Articolo precedente
Benevento, De Zerbi deve rinunciare a Sagna contro la Lazio
Prossimo articolo
Europa League, Salisburgo-Lazio: anticipato il ritiro dei biglietti