Lazio, rinnovo Immobile cambia il tetto del monte ingaggi. Acerbi e Inzaghi: ecco la situazione

© foto Db Genova 23/02/2020 - campionato di calcio serie A / Genoa-Lazio / foto Daniele Buffa/Image Sport nella foto: esultanza gol Ciro Immobile

Il rinnovo di Immobile può ridisegnare la panoramica del monte ingaggi in casa Lazio.

 

Il rinnovo di Ciro Immobile apre una nuova via nella Lazio. Il prolungamento contrattuale del centravanti biancoceleste fino al 2025 non è solo un modo per cementare in maniera assoluta il rapporto tra la società e l’attaccante, ma è anche un investimento onerosissimo nell’arco del tempo. Cosi scrive l’edizione odierna della Gazzetta dello Sport. Il nuovo ingaggio di Ciro Immobile (4 milioni di base più i vari bonus) farà cambiare i riferimenti anche per gli altri giocatori. Una via che può cambiare le prospettive in casa Lazio.
Il rinnovo di Luis Alberto, passato da 1,8 a 2,7 milioni (più bonus legati agli assist che dovrebbero proiettarlo oltre i 3 milioni) ne era già un precedente passo.
Sul tavolo adesso ci sono in ballo le trattative per i rinnovi di Inzaghi e Acerbi. Con il difensore si parla da mesi di un adeguamento economico (ad oggi guadagna 1,8 milioni). C’è ottimismo, ma al momento distanza tra le parti (ci sarebbe circa un milione di differenza.
Alzare il monte ingaggi è un cambio di rotta improntato a non perdere i big.
Relativamente al rinnovo del tecnico biancoceleste la Lazio avrebbe proposto un adeguamento a 3 milioni.