Lazio, Inzaghi: «C’è il rammarico per i 3 punti, non per la prestazione»

lazio inzaghi
© foto Inzaghi

Le parole di mister Inzaghi dopo il pareggio dell’Olimpico tra Lazio ed Hellas Verona, la gara di recupero della 17^ giornata

Solo un pareggio sul campo dell’Olimpico. Finisce 0-0 tra Lazio ed Hellas Verona. Un punto comunque prezioso che lascia la squadra di Inzaghi agganciata alla vetta. Nel post partita, l’analisi del mister a DAZN: «Ho fatto i complimenti alla squadra, abbiamo fatto un’ottima gara contro una squadra organizzata, fisica. Avremmo meritato di vincere. Ho preferito Parolo ed Adekanye, perchè alcune volte si rischia di perderle queste partite qui. I ragazzi sono stati bravissimi. Ho cambiato i due quinti perchè avevano speso tanto, è stata un apartita di grande sacrificio. Jony e Marusic mi hanno dato segnali positivi, sono entrati bene, mi hanno fatto vedere tanto in settimana. Abbiamo fatto una grande partita, contro un’ottima squadra. Abbiam fatto 27 tiri, abbiamo preso 3 pali, non posso dire nulla e infatti ho fatto i comolimenti ai ragazzi». 

«Stasera mancava Correa, può capitare perdere dei giocatori, c’è il rammarico per i 3 ma guardo la prestazione. Il Verona ha impensierito tutti quanti, ora pensiamo al Parma. Prenderemo tanti spunti interessanti da questa gara. Record di Eriksson? Non posso dire niente ai nostri ragazzi, al pubblico, mi dispiace non aver regalato loro la vittoria che di mercoledì ci hanno incitato fino all’ultimo. Abbiamo dato tantissimo questa sera».

Simone Inzaghi ha commentato la gara anche a Lazio Style Radio

«Penso che abbiamo fatto un’ottima gara contro un avversario di valore, volevamo vincere anche per i nostri magnifici tifosi. La coreografia mi ha stregato, i ragazzi della Curva si superano sempre. Acerbi ha detto bene, noi abbiamo fatto tutto e gli ho fatto i complimenti. Normale che ci sia rammarico ma dall’altra parte c’era un avversario forte che sta facendo bene. Loro sono molto orientati sull’uomo quindi sapevamo che avremmo avuto Leiva con più spazio, i ragazzi sono stati bravi a preparare il tutto in poco tempo. Avevo il dubbio tra Adekanye e Parolo, non volevo fare lo stesso errore della partita contro il Genoa di un paio di anni fa quindi delle volte bisogna essere bravi anche ad accontentarsi. Contro il Parma sarà una partita simile: fisica ed anche loro hanno un ottimo allenatore. Dobbiamo essere bravi a recuperare per bene».

Il tecnico biancoceleste è poi tenuto la consueta conferenza stampa

«I ragazzi sono stati bravi, abbiamo preparato il tutto in due giorni. Normale il rammarico per il risultato ma siamo stati molto offensivi ed il loro portiere si è superato. Mi tengo la prestazione. Penso che siano due punti persi per quello che si è visto in campo. Sono rammaricato ma devo andare avanti per la squadra. Alla fine ho fatto i complimenti ai ragazzi perché sono stati bravi. Correa e Cataldi stanno un pochettino meglio e vedremo i prossimi giorni se saranno dei nostri a Parma. Sarebbero fondamentali per rifiatare un po’».

Iscriviti gratis alla nostra Newsletter

Privacy Policy