Lazio, il tuo talismano si chiama Caicedo

Caicedo
© foto www.imagephotoagency.it

Felipe Caicedo è diventato in questa stagione l’arma in più di Inzaghi: i suoi gol sono diventati una sentenza per le avversarie

Un anno dopo Felipe Caicedo si è ripreso la Lazio: dai fischi di Crotone agli applausi dell’Olimpico durante il match con il Genoa, quando ha messo a segno il suo primo gol stagionale. In questa stagione l’attaccante ecuadoriano è diventato l’arma in più della Lazio, e viste le difficoltà di Immobile, oggi senza i suoi gol forse la squadra capitolina non starebbe ancora lottando per un posto in Champions League. Le sue reti sono diventate una vera e propria sentenza: quando Felipe segna sono sempre arrivati i tre punti. Gol contro Genoa, Frosinone, Empoli, Roma e Udinese. Una rete (bellissima) in Europa League con il Marsiglia. Può essere riassunta così la stagione di Caicedo, che da possibile partente è diventato una delle certezze della squadra di Inzaghi e un idolo della tifoseria biancoceleste. Ora serviranno ancora i sui gol se la Lazio vuole continuare a lottare per un posto in Champions.