Lazio, esordio per tanti giovani, ma all’appello ne manca ancora uno…

juventus-lazio
© foto www.imagephotoagency.it

Otto giovani lanciati da quando Inzaghi è diventato allenatore della Lazio, ma tra quelli in rosa ce n’è ancora uno alla ricerca dell’esordio

Tanti. 8 per l’esattezza. In due anni il capolavoro di Inzaghi oltre che i trofei e i risultati si può riassumere con i numeri. A Lombardi, Murgia, Strakosha, Prce, Rossi, Spizzichino e Palombi si è aggiunto da ieri Alessio Miceli. Se teniamo in considerazione soltanto coloro nati e cresciuti nel settore giovanile della Lazio, sono 8 i ragazzi fatti esordire da Simone Inzaghi. Nella rosa attuale tutti hanno fatto almeno un minuto in stagione ad eccezione di uno, Guido Guerrieri, a Formello praticamente da quando era poco più che un bambino. Sul portiere classe 1996 le aspettative erano molte e ben diverse dal presente che lo rilega a terzo portiere. La società punta molto su di lui, tanto da rifiutare un’offerta ben sostanziosa del Sassuolo due anni fa, quando il ragazzo era ‘soltanto’ il miglior calciatore del campionato Primavera. Poi l’esperienza non positiva al Trapani e di nuovo Lazio, dove è rimasto per provare a guadagnarsi il ruolo di vice-Strakosha. Entrambi i portieri sono prodotti del vivaio e tra i due, quello su cui gli addetti ai lavori erano pronti a scommettere era proprio il romano, per cui tante società fino a due anni fa avrebbero fatto follie. Guido si è un pò perso ma a Formello credono molto in lui, sopratutto Inzaghi. Ieri è toccato a Vargic, ma chissà, il 7 dicembre contro lo Zulte Waregem anche lui potrebbe avere una chance.