Inzaghi deluso: «Potevamo difendere meglio, il risultato ci penalizza»

Convocati
© foto www.imagephotoagency.it

Simone Inzaghi commenta la gara pareggiata dalla lazio con la Dinamo Kiev: un risultato deludente per i biancocelesti

La Lazio pareggia 2-2 con la Dinamo Kiev nella gara di andata degli ottavi di finale di Europa League giocata all’Olimpico. L’allenatore biancoceleste Simone Inzaghi analizza con delusione la partita: «Con il 3-2 sarebbe probabilmente stato diverso. Dovevamo difendere meglio poi sul 2-1 potevamo fare il terzo gol. Il loro 2-2 è stato un eurogol, potevamo evitarlo. Tra una settimana ci giochiamo la qualificazione in Ucraina» le parole rilasciate a Sky Sport.

Inzaghi ha poi proseguito: «Volevo inserire Nani, con un pò più di fortuna avremmo trovato il 3-2. Sul primo gol dovevamo difendere meglio, ma anche sul secondo. Trovare il gol non è mai stato un problema per noi. Milinkovic? Sergej è un giocatore molto generoso, probabilmente stasera ha sbagliato qualche scelta finale ma penso che ce l’abbia messa tutta. Ci penalizza il risultato, le ultime buone prestazioni nin hanno portato vittorie, significa che dobbiamo fare di più».

LAZIO STYLE RADIO – L’allenatore biancoceleste è poi intervenuto ai microfoni di Lazio Style Radio: «Non abbiamo chiuso la partita, dovevamo fare il 3-1. Loro hanno trovato un eurogol. Dispiace, volevamo vincere qui all’Olimpico. Dovremo andare in Ucraina per prenderci la vittoria e la qualificazione. Dinamo innervosita? Sapevamo della loro forza, è una squadra blasonata, che è sempre stata in Europa a buoni livelli. Probabilmente non basta quello che stiamo facendo. In questo momento dobbiamo fare di più. La fortuna va cercata. Domenica  a Cagliari sarà difficile, lo stesso a Kiev. Occasione di Immobile? Dalla mia visuale sembrava gol, per noi sarebbe stato molto importante, ci avrebbe consentito di vincere. Cagliari? Ci aspetta una partita molto impegnativa, la squadra ce la metterà tutta per metterci in difficoltà. Dopo Cagliari ci prepareremo per andare in Ucraina. Una volta trovato il vantaggio, avremmo dovuto portare a casa la partita. E’ un pareggio a cui possiamo rimediare, tutto dipenderà da noi. Turnover? Adesso vedremo come recupereranno i ragazzi, poi cercheremo di mettere in campo una squadra competitiva che ci permetta di andare ai quarti perché questo è un nostro obiettivo».

CONFERENZA STAMPA – Infine, il tecnico della Lazio ha commentato la sfida di questa sera nel corso della conferenza stampa:

Questo risultato condiziona il discorso qualificazione?

«Dovremo vincere in Ucraina. La Dinamo è un’ottima squadra e dovremo fare la partita giusta. Oggi avremmo meritato di più ma in questo periodo quello che facciamo non basta per vincere le partite».

Ti aspettavi di più dai tuoi?

«Dovrò rivedere la gara. Del primo tempo ero contento, non abbiamo concesso nulla. Nel secondo tempo abbiamo concesso di più. Per evitare di prendere gol bisogna mantenere le distanze ed essere squadra. Non dovevamo prendere questi due gol».

Fase difensiva è il problema della Lazio?

«No, prima si diceva il contrario. Questo è un momento dove la fortuna non gira. Dovremo fare di più già a partire dalle prossime partite».

Difesa a tre con Wallace o difesa a 4?

«Wallace sta cercando di ritrovare la condizione. Lo sta frenando qualche problema fisico. Aveva fatto una buona gara nel primo tempo. Sono sicuro che darà il contributo come ha fatto lo scorso anno».

Nani?

«Sono contento, è un giocatore di qualità che si allena sempre al meglio. Il problema è la concorrenza, ho tanti attaccanti e devo fare delle scelte. Mi sta mettendo in difficoltà così come lo sta facendo Caicedo».

Più forte la Lazio o la Dinamo?

«Penso la Lazio. Non abbiamo vinto però dovremo andare in Ucraina e vincere per ottenere il pass per i quarti».