Lazio, De Cosmi: «La squadra sta dimostrando la propria forza»

de cosmi
© foto www.imagephotoagency.it

Roberto De Cosmi è intervenuto ai canali ufficiali della Lazio, parlando di come la partita con il Brescia possa influire sulla stagione

Durante le trasmissioni dei canali tematici della Lazio, ha preso parola l’ex tecnico delle giovanili biancocelesti.

De Cosmi ha voluto dire la sua sulle vittorie recenti e su quanto la partita di Brescia possa essere importante, dicendolo in questo modo: «Quella in Supercoppa è stata una vittoria voluta e meritata sotto tutti i punti di vista. C’è la consapevolezza che questo gruppo sta lavorando in modo ottimale. I risultati sono frutto di un lavoro che sta seguendo un trend di alto livello. La squadra sta dimostrando la propria forza a livello individuale e collettivo. C’è stata una crescita organizzativa e mentale, il doppio successo con la Juventus lo dimostra. In campionato si sta facendo qualcosa di importante, a partire dal secondo tempo di carattere contro l’Atalanta. Ogni singola partita viene affrontata con un grande atteggiamento. L’anno si è chiuso col botto, ora serve l’ultima prova di maturità per proseguire nel percorso di crescita, in questo senso Brescia è già una tappa importante. L’abbraccio dell’altro giorno a Formello è stato fantastico, c’erano anche tante famiglie con bambini». L’opinionista si è espresso anche sul momento di Cataldi: «Danilo ha dimostrato disponibilità e spirito di sacrificio. Quando uno se lo merita con Inzaghi va in campo, lui ha saputo lavorare anche nei momenti difficili allenandosi da solo negli ultimi due ritiri. Si sentiva in debito verso la piazza ed è diventato uomo. Si è messo in gioco e si sta meritando, ora speriamo di vederlo anche a Brescia dal primo minuto. A Riyad ha messo la ciliegina sulla torta, quando viene chiamato in causa dimostra sempre grande attaccamento alla maglia. Ha saputo stringere i denti, ma per lui è solo un punto di partenza. È più maturo e la sua presenza in campo si vede sia in termini di atteggiamento che di qualità nel palleggio. Il mister tiene tutti sulla corda e ad oggi è un titolare. Poi sulla corsa all’Europa: «Le partite sono tante e difficili, già a Brescia conquistare i tre punti sarebbe importante. La corsa la Lazio deve farla su se stessa, è a meno sei dalla vetta con una gara in meno. La Roma sta facendo un gran campionato, il Cagliari è una sorpresa, l’Atalanta ha raggiunto risultati prestigiosi. Deve mantenere attenzione e mentalità, bisogna continuare a correre mettendosi dietro più squadre possibile. Solo con il lavoro si può arrivare lontano, rispettando tutti ma senza temere nessuno».

Iscriviti gratis alla nostra Newsletter

Privacy Policy