Connettiti con noi

Campionato

Lazio, conferenza Inzaghi: «Juve-Inter? Penso al Bologna! Marusic verso il forfait» VIDEO

Jessica Reatini

Pubblicato

su

lazio inzaghi

Lazio, le parole del tecnico biancoceleste Inzaghi in conferenza stampa alla vigilia del match contro il Bologna

Domani la Lazio scenderà in campo contro il Bologna, nell’anticipo in programma all’Olimpico alle 15.00. Ecco le parole del tecnico biancoceleste Inzaghi in conferenza stampa.

Una valutazione su ciò che sta succedendo nel mondo del calcio…

Senz’altro è qualcosa che sta succedendo, giocare negli stadi chiusi è qualcosa di strano ma le autorità competenti stanno valutantdo. Dobbiamo adeguarci alle decisioni di chi sta sopra di noi. C’è un problema

Ha pensato che, in caso di vittoria, potrà essere primo almeno per una notte?

Ho pensato alla partita che andremo ad affrontare. Non sarà semplice contro una squadra che ha avuto tante defezioni di giocatori molto importanti. In trasferta ha fatto grandi partite, sarà molto, molto difficile.

Come stanno i tuoi?

Non è stata una settimana semplice. Domani avremo qualche defezione: Acerbi e Lulic non ci saranno. Marusic anche, penso. jony e Milinkovic ho discrete sensazioni. Immobile ha avuto un’influenza forte che sembra risolta. Dobbiamo comunque essere pronti a tutto.

Vavro?

Io penso che abbiamo fatto un’ottima gara a Genova. Se l’è meritata per come si è allenato anche senza aver giocato. Gli vanno fatti i complimenti perchè Marassi è uno stadio particolare e se l’è cavata molto bene.

Juventus-Inter?

Spero solo che si possano divertire i telespettatori, visto che sarà a porte chiuse. In questo momento io penso alla mia squadra, al Bologna, perchè sarà un test importante per noi.

Mihajlovic lo ha sentito?

Per Sinisa non avevo dubbi che lo avrei ritrovato. Lui è un caro amico, abbiamo condiviso tante cose insieme qui alla Lazio, ci sentiamo e se non ci sentiamo chiedo sempre di lui agli amici in comuni. So quello che dà alle proprie squadre, il Bologna lo rispecchia, verranno a Roma per fare risultato. Servirà attenzione.

Domani la vittoria potrebbe mettere pressione alle altre due?

Potrebbe darsi, ma sono squadre costruite in un determinato modo. Hanno la possibilità di gestir ela pressione in un determinato modo, noi saremo nel nostro stadio coi nostri tifosi. Dobbiamo tener presente la gara che andremo a fare.

Questo è il momento più bello?

Veniamo da una serie lunghisisma di risultati, sicuramente è un bellissimo momento ma mancano 13 partite. Sappiamo anche che nel calcio i giudizi cambiano velocemente, anche se abbiamo tre trofei che stanno lì a dire cosa abbiamo fatto. Domenica contro il Genoa è stata una di quelle giornate che rimarranno dentro, festeggiata coi nostri tifosi.

La Lazio sente la pressione? Sa gestirla?

Penso di sì, sono due mesi e mezzo che siamo lì in classifica. Dobbiamo però pensare che domani avremo un avversario molto, molto ostico.

Caicedo come sta?

Caicedo è a disposizione. Ha fatto un controllo che era programmato. Per Acerbi e Lulic eravamo predisposti a non averli, l’indolenzimento di Marusic ci ha sorpresi perchè per fisicità in questo momento era molto utile. Oggi vedremo come sta, ma non prenderemo rischi eccessivi.

Le seconde linee sono l’arma in più?

Penso di sì, perchè con questi ritmi e con qualche infortunio di troppo, sono comunque tranquillo. Sapevo che quando li avrei chiamati in causa li avrei trovati presenti, per come si allenavano.

Lazzari e Jony non hanno mai giocato insieme…

Nelle ultime partite senza Lulic, abbiamo perso fisicità compensata con Marusic dall’altra parte. Domani può esser che giochino tutti e due. Lukaku si è allenato sempre, spero possa migliorare di settimana in settimana perchè è utile. I novanta minuti? Gli chiederei qualcosa in più, da quando è tornato ha lavorato bene, ma può essere un’opzione a partita in corso.

Patric può essere l’uomo giusto?

Abbiamo un’opzione, Vavro centrale o Luiz Felipe come centrale. Poi abbiamo Patric e Bastos ch epossono essere entrambi della partita. Il Bologna ha tantissima qualità e quantità, dovremo essere attenti.

La gara con l’Atalanta, anche voi avete qualcosa da perdere con l’anticipo…

Penso che di queste cose se ne sta occupando la società. Abbiamo un po’ di problemi, perchè un paio di giorni in più fanno la differenza per far recuperare Acerbi e Marusic.

 

 

 

Advertisement
Advertisement

Facebook

Advertisement