Lazio, conferenza Inzaghi: «Rimaniamo umili, ma consapevoli di essere forti»

inzaghi
© foto @LazioNews24

Mister Inzaghi, alla vigilia di Rennes-Lazio, ha risposto alle domande dei cronisti presenti in conferenza stampa

Alla vigilia della gara tra Rennes e Lazio, mister Inzaghi ha risposto alle domande dei cronisti presenti in conferenza stampa per presentare la sfida.

Sembra che il gioco non vada la candela. L’allenatore del Celtic ha detto che andrà in Romania per fare una gara rilassata…

Abbiamo preparato bene la partita, i ragazzi son stati bravi, non so cosa abbia detto l’allenatore del Celtic ma vogliamo fare una partita importante e fare bella figura. Il Rennes è una squadra forte, le partite son sempre aperte e nessuno regala niente.

Speravi di far riposare qualche big in più?

La squadra andrà in campo nel migliore dei modi. Ho portato Berisha che probabilmente entrerà a gara in corso. Marusic invece ha avuto una distorsione alla caviglia, anche Adekanye ha problemi vedremo se riuscirà almeno a venire in panchina. Servirà comunque una partita attenta, chi gioca meno mi dà comunque grande fiducia.

Uscire dall’Europa è un vantaggio per il campionato?

L’Europa League è un trofeo a cui teniamo, quest’anno abbiamo fatto una buona Europa League in fatto di gioco, ma non di risultati. Reclamiamo anche qualche episodio.

I complimenti di Capello?

Sicuramente le belle parole fanno piacere. Squadra internazionale perchè siamo tecnici e fisici, dobbiamo guardare avanti, stiamo facendo bene e siamo in un buon momento. Dovremo essere umili, ma consapevoli di essere forti ed aver fatto un bel percorso.

Come sta Luis Alberto?

Prima della Juventus aveva avuto un problemino, in questi giorni si è allenato molto bene e penso potrà giocare dall’inizio. Nella mia mente è nelle rotazioni, abbiamo lasciato Radu, Leiva e Milinkovic a casa che avevano bisogno. Avrei lasciato anche Lulic se Marusic fosse stato meglio.