La Lazio pensa positivo: la situazione dopo i tamponi

lazio luis alberto borussia dortmund
© foto Roma 20/10/2020 - Champions League / Lazio-Borussia Dortmund / foto Insidefoto/Image Sport nella foto: esultanza gol Luiz Felipe

Questa sera la Lazio affronta il Bruges in Champions League: a disposizione di Inzaghi una squadra decimata dal rischio Covid.

 

C’è il rischio di un FocoLazio. È l’evidenza, non più solo un sospetto. Anche se la società continua a non comunicare nulla a riguardo (lo può fare in base alla legge sulla privacy). Oggi dovrebbe comunque uscire una nota chiarificatrice. Ieri alla partenza per Bruges Inzaghi si è ritrovato con appena 13 “titolari”. E cosi la Lazio è stata costretta ad aggregare una serie di Primavera per approntare una squadra. Leiva e Luiz Felipe si erano già aggiunti alla lista degli indisposti e influenzati (Strakosha, Cataldi e Armini) lunedì pomeriggio. Erano stati mandati a casa e isolati con la febbre, senza nemmeno sottoporsi al test molecolare di gruppo. Sono stati però i tamponi della Uefa a far scattare il panico: fermati subito Luis Alberto, D. Anderson, Immobile e Lazzari per i valori fuori dal limite consentito. Cosi riporta l’edizione odierna de Il Messaggero.