Juventus-Lazio 1-2, pagelle e tabellino

lazio
© foto www.imagephotoagency.it

Juventus-Lazio, Serie A 2017/2018: cronaca in diretta live con formazioni ufficiali, risultato, pagelle, tabellino e sintesi

La Lazio trova una vittoria dal sapore epico in casa della Juventus. Sotto di una rete al termine del primo tempo (a segno Douglas Costa), i biancocelesti decidono la partita nei primi minuti del secondo tempo. E la decide sempre lui, Ciro Immobile. L’attaccante  prima segna su bel suggerimento di Luis Alberto, poi, qualche minuto dopo, si procura il calcio di rigore che realizza per la rimonta. Oltre a Immobile, in evidenza le prove di Strakosha, parimenti decisivo nel parare un rigore nei minuti di recupero a Dybala, Bastos e del solito Luis Alberto. Una vittoria al cardiopalma per la squdra di Inzaghi, che conquista il sesto successo in otto partite di campionato. Agganciando proprio la Juventus in classifica. In casa dei bianconeri, la vittoria biancoceleste mancava da quasi 15 anni: era il 15 dicembre 2002 quando una doppietta di Stefano Fiore valeva la vittoria della Lazio: stesso risultato di stasera, anche allora in rimonta. Immobile raggiunge quota 11 reti in otto partite di campionato, segnando per la tredicesima volta in carriera alla Juve. Una partita, quella di stasera, in cui ha vinto la determinazione dei biancocelesti, bravi ad alzare la testa dopo il primo tempo, sorprendendo la squadra di Allegri in pochi minuti ad inizio ripresa. Se si cercavano conferme, la Lazio e Inzaghi le hanno trovate. Adesso, dove vuole arrivare questa Lazio? Il quarto posto è diventato un obiettivo reale. Specialmente dopo aver battuto in trasferta i campioni d’Italia in carica.

Juventus-Lazio 1-2: pagelle e tabellino

MARCATORI: 23′ Douglas Costa (J), 47′, 54′ rig. Immobile (L)

JUVENTUS (4-3-3): Buffon 6; Lichtsteiner 6 (dal 73′ Sturaro s,v.), Barzagli 6, Chiellini 6,5, Asamoah 6,5; Khedira 6,5 (dal 65′ Dybala 5,5), Bentancur 6, Matuidi 6,5; Douglas Costa 6,5 (dal 54′ Bernardeschi 6), Higuain 5,5, Mandzukic 6. A disposizione: Szczesny, Pinsoglio, Benatia, Rugani, Alex Sandro, Sturaro, Bernardeschi, Cuadrado, Dybala. Allenatore: Allegri.

LAZIO (3-5-1-1): Strakosha 8; Bastos 6,5, de Vrij 7,5, Radu 7; Marusic 7, Parolo 6,5, Leiva 7,5, Milinkovic 7, Lulic 6,5 (dall’84’ Patric 5); Luis Alberto (dal 73′ Nani s.v.); Immobile 8,5 (dal 77′ Caicedo 5). A disposizione: Vargic, Guerrieri, Luiz Felipe, Mauricio, Murgia, Di Gennaro, Patric, Jordao, Nani, Caicedo. Allenatore: Inzaghi.

ARBITRO: Mazzoleni di Bergamo.

NOTE: Ammoniti Buffon, Sturaro, Patric.

Juventus-Lazio: diretta live e sintesi

SINTESI SECONDO TEMPO – La Lazio trova subito il pari con Immobile, ben servito da Luis Alberto in area e preciso nella conclusione che batte Buffon. Biancocelesti in palla: passano poco più di cinque minuti e lo stesso attaccante biancoceleste si procura un calcio di rigore. E’ sempre Immobile a realizzarlo, completando la rimonta. La Juve prova a reagire, ma trova una Lazio molto chiusa. I biancocelesti colpiscono in ripartenza trovandosi spesso in superiorità numerica negli ultimi metri avversari; al 93′ clamorosa occasione per Caicedo (entrato al posto di Immobile), che fallisce davanti a Buffon. Negli ultimi secondi di partita, Patric atterra Bernardeschi in area: Mazzoleni confronta il Var e assegna il calcio di rigore. Dybala lo calcia, Strakosha lo para. Ed è tripudio Lazio all’Allianz Stadium.

96′ Strakosha para il tiro di Dybala! L’arbitro, subito dopo, fischia la fine della partita: la Lazio vince per 2-1 sulla Juventus.

96′ L’arbitro Mazzoleni, dopo aver consultato il Var, assegna il calcio di rigore alla Juventus. Patric viene ammonito

94′ Patric atterra Bernardeschi in area: proteste della Juventus.

93′ Ammonito Sturaro

93′ Milinkovic serve in area Caicedo che, solo davanti a Buffon, conclude addosso al portiere

91′ Controllo di Dybala ai venti metri e conclusione potente: il pallone colpisce il palo interno

Decretati 4 minuti di recupero

90′ La Lazio cerca di mantenere il possesso palla raffreddando il ritmo del gioco

84′ Ultimo cambio di Inzaghi: esce Lulic, entra Patric

81′ Su calcio d’angolo, colpo di testa di Milinkovic che finisce tra le braccia di Buffon. Nell’azione, il serbo riporta una ferita in fronte dopo il contatto con Chiellini

78′ Su errore di Strakosha, Higuain manca l’aggancio col pallone sotto porta

78′ Azione di Asamoah e tiro-cross respinto in angolo da Bastos

77′ Nella Lazio, Immobile fa posto a Caicedo

73′ Primo cambio nella Lazio: esce Luis Alberto, entra Nani. Ultima sostituzione per Allegri: esce Lichtsteiner, entra Sturaro

70′ Conclusioni di Dybala e Asamoah dal limite e doppia respinta dei giocatori biancocelesti

68′ Offensiva della Lazio con Luis Alberto, il tiro dello spagnolo è debole, para Buffon

66′ Grande anticipo di Lulic su Bernardeschi a un paio di metri dalla porta

65′ Secondo cambio per la Juventus: esce Khedira, entra Dybala

56′ Lazio in avanti: Immobile serve Luis Alberto che tira da buona posizione, Barzagli chiude col corpo

55′ Su respinta della difesa laziale, conclusione rasoterra di Khedira, pallone di poco a lato

54′ Primo cambio della gara: Bernardeschi entra al posto di Douglas Costa

54′ Immobile realizza! Pallone da una parte, Buffon dall’altra. La Lazio è in vantaggio a Torino sulla Juventus. 1-2

52′ Calcio di rigore per la Lazio! Buffon atterra Immobile e l’arbitro assegna la massima punizione ai biancocelesti. Cartellino giallo per il portiere bianconero

48′ Higuain conclude davanti a Strakosha: il portiere biancoceleste compie una grande parata col piede destro

47′ Il pareggio della Lazio! Passaggio filtrante di Luis Alberto per Immobile e conclusione precisa dell’attaccante che batte Buffon. 1-1

46′ E’ iniziato il secondo tempo: squadre in campo con gli stessi giocatori del primo

—–

SINTESI PRIMO TEMPO – La partita si mantiene equilibrata e senza scossoni fino alla metà del tempo; al 23′ la rete della Juventus: Douglas Costa ribadisce in rete su una respinta di Strakosha. Proteste dei biancocelesti per la posizione del brasiliano. La squadra di Allegri spinge di più col passare dei minuti e sfiora il raddoppio con un tiro di Khedira e un’azione di disturbo di Higuain su Strakosha (pallone sulla traversa). Intorno al 40′ la Lazio si fa vedere in area juventina con un paio di occasioni chiuse dagli avversari.

45′ Termina il primo tempo di Juventus-Lazio: bianconeri in vantaggio grazie alla rete di Douglas Costa al 23′.

40′ Luis Alberto, in area, elude un avversario e conclude a giro: Chiellini respinge

39′ Azione confusa in area juventina: Immobile lotta a lungo per il pallone ma viene chiuso dalle maglie dei difensori bianconeri

37′ Juve vicina al raddoppio: Higuain va a disturbare Strakosha e il pallone finisce sulla traversa

37′ Bentancur va al tiro dalla lunga distanza, palla altissima

36′ Grande conclusione di Khedira dai 25 metri: Strakosha è bravo a deviare il pallone in angolo

29′ La Juventus guadagna il primo calcio d’angolo della partita

28′ Immobile svetta di testa in area, pallone agevolmente controllato da Buffon. L’azione biancoceleste era comunque viziata da una posiizone irregolare

23′ La Juventus è in vantaggio. Strakosha respinge un tiro di Khedira, Douglas Costa ribadisce in rete. Dubbi sulla posizione del brasiliano, con l’arbitro Mazzoleni che ha atteso qualche istante prima di convalidare la segnatura. 1-0

16′ Ripartenza della Lazio con Milinkovic che serve in profondità Immobile: l’attaccante biancoceleste guadagna una punizione da posizione invitante per fallo di Chiellini

10′ Bella azione della Juve, cominciata da un pregevole colpo di tacco di Mandzukic: il tiro di Matuidi è poi fuori misura

8′ Pallone pericoloso in area biancoceleste: Bastos contrasta Higuain, pronto a colpire

1′ La partita è iniziata: calcio d’avvio della Lazio

Tutto pronto all’Allianz Stadium di Torino: le squadre sono entrate in campo. Tra poco il fischio d’inizio di Juventus-Lazio

Juventus-Lazio, le formazioni ufficiali: Allegri col 4-3-3, Dybala in panchina

JUVENTUS (4-3-3): Buffon; Lichtsteiner, Barzagli, Chiellini, Asamoah; Khedira, Bentancur, Matuidi; Douglas Costa, Higuain, Mandzukic. A disposizione: Szczesny, Pinsoglio, Benatia, Rugani, Alex Sandro, Sturaro, Bernardeschi, Cuadrado, Dybala. Allenatore: Allegri.

LAZIO (3-5-1-1): Strakosha; Bastos, de Vrij, Radu; Marusic, Parolo, Leiva, Milinkovic, Lulic; Luis Alberto; Immobile. A disposizione: Vargic, Guerrieri, Luiz Felipe, Mauricio, Murgia, Di Gennaro, Patric, Jordao, Nani, Caicedo. Allenatore: Inzaghi.

Juventus-Lazio: probabili formazioni e pre-partita

JUVENTUS (4-2-3-1) Buffon; Lichtsteiner, Rugani, Chiellini, Alex Sandro; Khedira, Matuidi; Douglas Costa, Dybala, Mandzukic; Higuain. A disp. Szczesny, Pinsoglio, Benatia, Barzagli, Asamoah, Sturaro, Bentancur, Cuadrado, Bernardeschi. All. Allegri.

LAZIO (3-5-1-1) 
Strakosha; Bastos, de Vrij, Radu; Marusic, Parolo, Leiva, Milinkovic, Lulic; Luis Alberto; Immobile. A disp. Vargic, Guerrieri, Luiz Felipe, Mauricio, Patric, Murgia, Di Gennaro, Nani, Pedro Neto, Caicedo. AllInzaghi.

CONFERENZA INZAGHI – Ecco la conferenza stampa integrale del tecnico biancoceleste.

Due settimane non facili, come sta la Lazio?
«Abbiamo lavorato durante la sosta, surante il periodo non ci siamo allenati nel migliore dei modi. Ora lo abbiamo fatto bene, abbiamo recuperato Bastos. Vedremo se giocherà dall’inizio domani. Gli altri sono rientrati e in questi giorni hanno tutti lavorato bene per domani».

Il 13 Agosto serve ancora o è una partita archiviata?
«Abbiamo conservato qualcosa di tattico, ma domani dovremo essere umili ed avere furore agonistico, corda e grinta. Troveremo una Juventus arrabbiata, i miei lo sanno che sarà uno Stadio molto difficile, noi faremo la nostra gara con personalità e in modo giusto».

Ti aspetti delle risposte da uno stadio così?
«E’ normale, non abbiamo fatto bene quando siamo stati bene. Loro sono di un altro livello ma noi dovremo fare la partita perfetta, sperando che non siano in una giornata top».

Nani e Wallace?
«Procediamo secondo i tempi. Sapevamo che Wallace non lo avremmo ritrovato sopo la sosta, il polpaccio è un muscolo su cui non scherzare. Per noi è fondamentale, vuole giocare,  ma io gli ho detto di stare sereno perchè lo aspettiamo. Nani è rimasto qua ed è cresciuto molto. Ha lavorato benissimo, fa progressi settimana dopo settimana. Tra domani e giovedì sarà impiegato perchè lo ha guadagnato sul campo. Non gli regalo nulla, ma merita fiducia».

Perchè la Lazio non vince a Torino?
«Perchè la Juventus si è dimostrata sempre di un altro livello, con una società di un altro livello.E’ una domanda che andrebbe fatta a tutte le squadre di Serie A».

Marusic e Patric?
«Stanno meglio, stamattina. Hanno avuto qualche problema, Marusic sembra aver smalito. Lukaku non lo so, ha avuto qualche fastidio non so se lo avremo per Nizza».

E’ un tour de forxe questo che vi aspetta?
«Sarà un ciclio più duro di quello di Settembre, con quattro trasferte ed una partita sola in casa. Noi dovremo fare il nostro meglio per andare avanti».

Il ciclo della Juve è finito?
«Tutti gli anni la Juventus ha perso giocatori, ma li ha sempre sostituiti nel migliore dei modi. Grandi giocatori che si devono solo adattare. Anche quest’anno sarà da vertice sia in campionato che in Champions. E’ la favorita? Il Napoli si è avvicinato tanto, nessuno può prevedere il futuro, ma loro hanno mantenuto il gruppo e l’allenatore e rispetto alle altre è un po’ avanti».

Il divario si è ridotto?
«Quello c’è e ci sarà sempre. Sono costruiti per vincere lo Scudetto, se dovessero arrivare secondi probabilmente avranno fallito l’obiettivo. Dipende da noi, dai nostri ritmi, come in Supercoppa dove abbiamo giocato con intensità. Dovremo dare il massimo».

L’apprezzamento della Juve nei tuoi confronti?
«Mi fanno piacere, ma hanno Allegri che è uno al top degli allenatori. Lo stimo tanto».

La Juve ha cambiato modulo…
«Oltre il modulo noi sappiamo come dovrebbe giocare la Juventus, ma non conta il modulo, conta l’atteggiamento».

CONFERENZA ALLEGRI – La nostalgia sta lasciando spazio all’ansia. La sosta per le Nazionali è stata superata, siamo alla viglia di Juventus-Lazio. Come di consueto il tecnico Massimiliano Allegri è intervenuto in conferenza stampa per analizzare il match e rispondere alla curiosità dei giornalisti. Ecco gli spunti più interessanti:

IL PUNTO SUGLI INFORTUNATI – «Mandzukic sta bene, si è allenato e può giocare. Inoltre credo che non abbia avuto nessun problema con la Croazia». Allegri fa anche il punto su alcuni dubbi di formazione: «Domani gioca Buffon, che è tornato bello pimpante dalla nazionale. Khedira sta bene e domani rientra a disposizione. Pjanic invece sarà a disposizione da mercoledì perché non voglio rischiarlo. Marchisio sta lavorando in parte con la squadra e in parte sta svolgendo un lavoro personalizzato. Per De SciglioHowedes e Pjaca ci vuole ancora un po’ di tempo».

IL RIENTRO DEI NAZIONALI – «Bentancur è rientrato solo oggi. Può darsi mi affiderò dal 1′ a Khedira, devo valutare in allenamento. Avrà più probabilità di giocare chi sarà più riposato. Dybala ha riposato, è in buone condizioni. E poi c’è chi è rimasto qui, come Higuain, che ha migliorato la condizione ed è motivato. Farà un grande mese».

RISPETTO PER LA LAZIO – «Non dobbiamo concedere ripartenze: loro a campo aperto sono molto temibili. E’ una squadra ben allenata, che ti chiude gli spazi. Domani sarà complicata, noi dobbiamo fare un salto importante per affrontare la stagione ed essere competitivi a marzo, annullare quei momenti di black-out, come a Bergamo sul 2-0. Dobbiamo lavorare su questo, altrimenti si rischia di buttare ancora altri punti».

Juventus-Lazio: l’arbitro del match

L’8^ giornata di Serie A TIM Juventus-Lazio, in programma sabato 14 ottobre alle ore 18:00 all’Allianz Stadium di Torino, sarà diretta dal signor Paolo Silvio Mazzoleni (sez. di Bergamo). Gli assistenti saranno Manganelli e Preti. Il quarto uomo Giacomelli, mentre V.A.R. Fabbri e A.V.A.R. Aureliano. Il fischietto lombardo ha già diretto i biancocelesti in 25 occasioni: il bilancio di quest’ultime sorride ai capitolini che in 14 circostanze hanno ottenuto i tre punti, in 5 hanno pareggiato e in 6 hanno perso. La Lazio e la Juventus, in particolare, risultano essere le squadre più arbitrate dal direttore di gara bergamasco in carriera (entrambe contano 25 precedenti con Mazzoleni), il quale ha arbitrato due sfide tra le due compagini: la prima di queste risale al 2 maggio del 2011, giorno in cui la formazione bianconera s’impose all’Olimpico per 0-1. Successivamente, Mazzoleni ha diretto Juventus-Lazio del 20 aprile del 2016 che si concluse con un 3-0 per i padroni di casa.

Juventus-Lazio Streaming: dove vederla in Tv

Juventus-Lazio sarà trasmessa dalle ore 18.00 in diretta satellitare sulle frequenze di Sky Sport e in digitale terrestre su quelle di Mediaset Premium, in streaming su app iOSAndroid e Windows Mobile per smartphone, pc e tablet Premium Play e Sky Go.