Inzaghi: «Con l’Empoli grande prova di maturità! Caicedo? Ad averne giocatori così…» – VIDEO

Le parole di Simone Inzaghi nel post partita di Lazio-Empoli

Seconda vittoria consecutiva per la Lazio che, dopo Frosinone, ha battuto di misura anche l’Empoli. Nonostante le assenze, di Luis Alberto e Immobile, i biancocelesti hanno portato a casa tre punti fondamentali e salgono momentaneamente al quarto posto e a meno 2 dall’Inter, terza. Dopo la partita il tecnico Simone Inzaghi ha analizzato la prestazione dei suoi a Sky Sport. «Abbiamo fatto bene nel primo tempo, forse dovevamo fare un gol in più nelle due occasioni di Correa. Nella ripresa abbiamo perso la lucidità, ci siamo allungati e l’Empoli ne ha approfittato. Loro sono una squadra ben allenata e sono bravi tecnicamente. Hanno tenuto il pallino del gioco, noi siamo stati bravi a soffrire senza subire grossi pericoli. Quella di stasera e con il Frosinone sono due vittorie sofferte: abbiamo ottenuto sei punti importanti per la nostra classifica. Ricordo che questa è la terza partita che giochiamo in sei giorni: i giocatori sono acciaccati e non al top della condizione. Stasera alcuni di loro hanno stretto i denti, però devo dire che tutti quelli che hanno giocato mi hanno dato grandi risposte. Decisivo in queste due partite è stato Felipe Caicedo. L’anno scorso subiva critiche ingiuste. Con la società avevo chiesto di tenere perchè lui è un professionista esemplare. Sostituire Immobile non è semplice, lui ha fatto sempre gol importanti. Rigore? Immobile e Luis Alberto sono i due rigoristi. Stasera erano assenti entrambi e avevamo deciso che dovevano tirarlo Correa, Lulic o Romulo. Poi stamattina Caicedo mi ha detto che si sentiva di calciarlo se ce ne fosse stato bisogno. Lui e Correa sono due attaccanti che vogliono fare sempre gol, al di là di questo si è preso una bella responsabilità: sono contento per lui. L’anno scorse partite del genere le vincevamo con un margine più ampio, quest’anno sotto questo punto di vista è cambiato qualcosa. Obiettivi? Siamo l’unica squadra in lotta su tre fronti. Stasera mancavano tanti giocatori eppure abbiamo vinto. La forza è il gruppo, che ha la voglia di arrivare fino in fondo per ogni competizione: sappiamo soffrire, queste due partite di campionato (Frosinone ed Empoli, ndr), lo dimostrano. Siamo una squadra matura, non era da tutti disputare tre partite in sei giorni: sotto questo punto di vista i ragazzi hanno saputo gestire le forze. Recuperi per Siviglia? Immobile e Luis Alberto stanno bene, sono fiducioso sul loro recupero. Da valutare Caicedo, Milinkovic e Correa che ha giocato con una fasciatura. Abbiamo tanti giorni di tempo per preparare questa partita e recuperare tutti».

Il commento di mister Inzaghi ai microfoni di Lazio Style Radio«Abbiamo fatto un primo tempo dove avremmo dovuto segnare una rete in più, nel secondo anche se non ricordo parate di Strakosha abbiamo lasciato troppo il possesso all’Empoli ma per noi era troppo importante vincere dopo Frosinone per dare continuità. Avevamo giocatori importanti assenti, Milinkovic e Correa non al meglio, in altre occasioni non li avrei rischiati ma avevo bisogno di loro e ho dovuto fare di cambi forzati ma sono molto contento dei subentrati, sono due vittorie del gruppo che ha sofferto insieme. Due vittorie simili. L’importante è che Caicedo e Correa facciano gol, volevano batterlo tutti e due ma va bene così sono due attaccanti che vogliono fare sempre gol. Romulo è stato molto bravo, è un giocatore con ottimi spunti per essere la sua prima partita sono molto soddisfatto. Felipe Caicedo ha fatto molto bene anche lo scorso anno, questi due gol premiano il lavoro di un grande professionista che si fa voler bene da tutti, sono contento per lui, sono molto soddisfatto di Correa e di Pedro Neto per come è entrato in partita alla fine. Recuperare Immobile e Luis Alberto è la nostra speranza, stasera sarebbe stato un rischio metterli in campo, vedremo di recuperarli come Luiz Felipe e poi dovremo valutare gli acciaccati di questa serata: Milinkovic, Correa e Berisha».

Il mister biancoceleste è intervenuto anche in conferenza stampa«Abbiamo lasciato un po’ troppo il gioco agli avversari, a Frosinone il nostro portiere ha dovuto fare il suo, stasera non ricordo parate di Strakosha ma abbiamo rischiato mentre nel primo tempo abbiamo avuto parecchie occasioni, sono sei punti molto importanti. Questa partita di giovedì purtroppo lo sapevamo. Dopo l’Inter e il Frosinone speravamo di giocarla domenica  così avrei recuperato giocatori importanti ci siamo adeguati e abbiamo fatto due vittorie importanti per la nostra classifica anche se il campionato è ancora lungo e mancano ancora molte partite. L’anno scorso Caicedo è stato criticato ingiustamente, io l’ho sempre difeso perché è un professionista esemplare che lavora e si sacrifica per la squadra, ad avercene come Caicedo, abbiamo poi anche Pedro Neto che ci potrà dare soddisfazioni. Per Immobile e Luis Alberto abbiamo buone possibilità che ci siano per Siviglia, oggi li ho convocati ma sapevo già da ieri che non avrei potuto utilizzarli, Milinkovic e Caicedo mi hanno chiesto il cambio, così come Romulo e Correa, sperando che non ci siano altre partite in questi 7 giorni potremo recuperare giocatori importanti. Domani ci vedremo per le condizioni dei giocatori, poi sabato sarà riposo e inizieremo a lavorare domenica in vista della gara di giovedì contro il Siviglia. Penso che Romulo sia un giocatore molto umile e intelligente, si è già inserito nella squadra ed è un giocatore importante, oggi avevo Leiva e Milinkovic dovevo scegliere, Cataldi e Badelj sono entrati bene in campo».