Pinelli: «Inzaghi è stato un padre per i suoi calciatori»

parolo inzaghi lazio
© foto www.imagephotoagency.it

Il giornalista di Mediaset Premium, Pietro Pinelli, è intervenuto ai microfoni di Radio Sei per parlare della Lazio e di Simone Inzaghi

Stagione altisonante per la Lazio, andata oltre le più rosee aspettative. Nel ritiro di Auronzo regnava il pessimismo dopo il rifiuto di Bielsa e in pochi si sarebbero aspettati questi risultati. Di passato e di futuro ha parlato il giornalista di Mediaset Premium, Pietro Pinelli, intervenuto a Radio Sei: «Per non ripetere gli errori fatti in passato, la prima cosa che deve fare la Lazio è quella di consegnare per metà luglio, quando la squadra partirà per il ritiro, una rosa già definita al proprio allenatore, anche per preparare al meglio la Supercoppa Italiana. Poi è chiaro che ad agosto inoltrato si possono fare delle rifiniture o rinforzare la squadra. Sappiamo che non è semplice, anche per situazioni di bilancio si tende ad arrivare alla fine con diverse cose da fare. Non solo per la Lazio, vale per tutti. Ma sarebbe già importante che Inzaghi possa avere almeno tre quarti dell’organico definitivo a disposizione già ad Auronzo di Cadore. Lui si confronta molto con il suo staff, è un lavoro di gruppo che ha dato questi risultati. La sua più grande bravura è stata nel gestire lo spogliatoio, è stato quasi un papà per i suoi calciatori. Ha considerato sempre tutti, ha fatto sentire tutti quasi sullo stesso livello».