Spalletti: «Sarà una partita complicata, Lazio piena di qualità. Dovremo giocare da Inter!»

Spalletti Inter
© foto www.imagephotoagency.it

L’allenatore dell’Inter Luciano Spalletti ha presentato il match di Coppa Italia di domani contro la Lazio nel corso della conferenza stampa

Dopo le dichiarazioni di Simone Inzaghi alla vigilia di Inter-Lazio, sono arrivate quelle di Luciano Spalletti, nel corso della conferenza stampa. Ecco le dichiarazioni dell’allenatore dell’Inter: «Basta metterci sempre tutto quello che abbiamo. Nelle ultime partite non ci siamo riusciti. Non guardiamo alla forza del nostro avversario, noi ogni volta che entriamo in campo lo facciamo per metterci il massimo. Quella di domani è una partita importante e difficile, riuscire a passare il turno ti mette nelle condizioni di giocare una semifinale. Sarà una partita carica di ostacoli, ne conosciamo i contenuti ma allo stesso tempo anche la soluzione, ovvero essere l’Inter. Ci basta essere l’Inter per passare il turno».

LAZIO – «Contro la Lazio in campionato siamo riusciti a gestire la partita, a fare gol e a creare situazioni. La Lazio è una squadra tecnica e carica di qualità, soprattutto dal centrocampo in su. Ma nonostante questo siamo riusciti ad imporci. Abbiamo saputo fermarli anche nelle ripartenze, quando hanno cercato di puntare sulla loro velocità. Se riusciremo a rimetterci tutti questi contenuti sarà possibile vincere».

CEDRIC E PERISIC – «Vederlo in campo dal primo minuto sarà difficile. E’ una partita delicata, ci vogliono più conoscenze, anche se lui ha delle qualità ottime. Sicuramente è uno che ci può far comodo. Perisic? E’ stato convocato, ma domani vedremo se sarà nella formazione. Oggi si sono allenati tutti bene e mi hanno messo molto in difficoltà. Keita? Difficile recuperarlo contro il Bologna, ma è in via di guarigione».

CANDREVA – «A noi non ha mai detto di voler essere ceduto. Cado veramente dalle nubi. Gli sono state messe a disposizione delle situazioni importantissime, anche se ha giocato meno degli altri. Pubblico? I tifosi sono quelli che ci possono dare una spintina quando serve. Ci stimolano a compiere quel metro in più utile a chiudere una partita. Domani faranno la differenza».

 

Articolo precedente
Coppa Italia, Inzaghi: «Mi aspetto una gara di personalità. Mercato? Forse qualcuno arriverà…»
Prossimo articolo
calciomercato lazioCalciomercato, non solo la Lazio su Romulo: tentativo del Parma per l’italo-brasiliano