Connettiti con noi

Hanno Detto

Inchiesta Juve, avv. D’Onofrio: «Non solo i bianconeri coinvolti»

Pubblicato

su

Paolo D’Onofrio, famoso avvocato, ha analizzato l’inchiesta scoppiata negli ultimi giorni in casa Juve: le sue parole

Paolo D’Onofrio, avvocato, ha commentato l’inchiesta sulla Juve ai microfoni di Tuttosport:

«Il primo comma, che riguarda l’alterazione di documenti, prevede squalifiche per i dirigenti coinvolti, ma al limite un’ammenda pecuniaria a carico della società. Il secondo, al contrario, può portare fino all’esclusione dal campionato di competenza e alla retrocessione, ma non è evidentemente questo il caso: occorrerebbe dimostrare che l’alterazione dei documenti ha permesso l’iscrizione, altrimenti impossibile, al campionato. Uno scenario che non si pone, a giudicare dalla patrimonialità della Juventus. E quindi tutto si annida intorno al comma 3 dell’articolo 31, che prevede nello specifico ipotesi di irregolarità contabili riguardanti proprio il pagamento degli stipendi dei calciatori. La sanzione prevista, in questo frangente, è l’ammenda, ma nei casi più gravi si può arrivare fino a uno o più punti di penalizzazione. La Procura della Figc potrebbe informarsi su come abbiano operato tutte le società, al fine di comprendere se qualcuna abbia deliberatamente agito in maniera differente da come avrebbe potuto. Perché non è certo stata soltanto la Juventus ad adottare contromisure per fronteggiare lo stop alla Serie A, anzi».

News

video

Lazio News 24 - Registro Stampa Tribunale di Torino n. 46 del 07/09/2021 Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione al n. 26692 - PI 11028660014 Editore e proprietario: Sportreview s.r.l. Sito non ufficiale, non autorizzato o connesso a S.S. Lazio S.p.A. Il marchio Lazio è di esclusiva proprietà di S.S. Lazio S.p.A.