Immobile: «La Lazio è stata la mia prima scelta, emozionante il primo gol contro l’Atalanta»

© foto www.imagephotoagency.it

Un avvio di stagione fantastico per la Lazio e per Ciro Immobile che in queste prime 12 giornate di campionato ha messo a segno 9 reti. L’attaccante napoletano si è raccontato a Lazio Style Channel: «Mi sono appassionato al calcio grazie a mio padre. Mi ricordo la prima volta che siamo andati in una scuola calcio.  Era la scuola calcio Torre Annunziata 88, la società della mia città. Ho iniziato prestissimo, credo a 4 anni. Andavo a scuola calcio, anche se non potevo, perchè mi piaceva talmente tanto che volevo andarci per forza, mio padre aveva chiesto il favore al presidente e ho cominciato da lì». Poi è arrivata la Primavera della Juventus, i vari prestiti, fino alla consacrazione a Pescara grazie a Zeman: «L’esperienza a Pescara è stata straordinaria sotto tutti i punti di vista, è stata un’ annata fatta nel modo migliore perché abbiamo vinto il campionato, sono stato il capocannoniere e ho vinto il premio di miglior giocatore del campionato».

 

Sotto Giampiero Ventura a Torino, Immobile è diventato capocannoniere della Serie A 2013-14: «Nelle prime sette partite non avevo ancora fatto gol, poi mi sono sbloccato e ho iniziato a sentire la fiducia di tutti, dell’ambiente. Da lì è partita questa cavalcata e abbiamo raggiunto obiettivi importanti come l’Europa League e ho vinto il titolo di capocannoniere. E’ stata un’annata dove abbiamo fatto delle cose importanti».

 

Grazie alla grande stagione fatta con la maglia granata Immobile ha avuto la possibilità di trasferirsi in Germania, al Borussia Dortmund, ma l’esperienza in terra tedesca non è stata positiva. L’anno dopo Ciro riparte da Siviglia ma anche in Spagna l’attaccante trova sempre meno spazio e per questa ragione ritorna in Italia, nuovamente al Torino. Al termine della stagione poi arriva la chiamata della Lazio: «Ai tempi dell’Europeo già si parlava della Lazio. La prima scelta era questa maglia, la mia priorità. Il primo gol contro l’Atalanta è stato emozionante, non me lo sarei mai aspettato, ma ci avevo lavorato tanto. La rete ha rotto il ghiaccio, è stata importante per acquistare fiducia. Spero di fare tanti altri gol».