Funerali Diabolik, i Vikings: «Nessuno ha il diritto di negare l’ultimo saluto!» – FOTO

Diabolik
© foto @LazioNews24

I Vikings hanno espresso vicinanza alla famiglia di Diabolik, ed hanno detto la loro sulla decisione del Questore relativa ai funerali

La decisione del Questore di Roma relativa ai funerali di Diabolik ha provocato indignazione e rabbia, sia nella famiglia di Fabrizio Piscitelli sia all’interno del mondo ultras. Dopo il messaggio degli Irriducibili relativo alle esequie in forma privata, è arrivato negli ultimi minuti quello dei Vikings: «Non ci sono colori davanti alla morte, ma una grande vicinanza che sentiamo in queste tragiche occasioni. Vicinanza ad una persona, un Uomo che ha vissuto con i nostri stessi ideali, che si è battuto per essi e ne ha fatta la sua ragione di vita. Uno come noi! Vicinanza ad una famiglia in primis, ai suoi cari, agli amici ed infine ai ragazzi del gruppo, che ad oggi non sanno quando e se potranno essere presenti per dare un ultimo saluto ad un loro fratello. Ci chiediamo solamente il perché, in un paese cristiano, non lascino che sia Dio a giudicare questa persona e nessun altro. Crediamo che nessuno su questa Terra abbia il diritto o la facoltà di negare a tutte le persone sopracitate l’ultimo saluto a Fabrizio. Vicini alla famiglia Piscitelli».