Lazio Fans Belgio, il cofondatore Paz: «Vestire il Manneken-Pis non è semplice, ma questi colori…»

© foto www.imagephotoagency.it

Non capita tutti i giorni che a Bruxelles il Manneken-Pis indossi un costume, avviene solo per omaggiare eventi importanti, ad esempio per il 117° compleanno della S.S. Lazio. La redazione di Lazio News 24 ha contattato direttamente uno dei tifosi presenti per l’occasione, in esclusiva per noi si è espresso Claudio Alberto Paz Rodriguez, cofondatore del Lazio Fans Belgio. «Ci tengo a specificare che oggi ha organizzato tutto il Lazio Club Bruxelles Luigi Bigiarelli, hanno la fortuna di essere a stretto contatto con la società biancoceleste. Loro per la maggior parte sono migranti italiani, noi invece siamo quasi tutti fiamminghi. Ho creato il gruppo con il mio amico Pieter nel 2005». La statua di bronzo è uno dei simboli che caratterizzano la città, non è facile vestirla con i colori di una società sportiva: «La Lazio è la prima squadra italiana per cui il Manneken Pis ha indossato il costume, toccherà al Torino il 4 maggio 2017. Con squadre estere invece, prima era successo solo per Real Madrid, Barcellona, Athletic Bilbao e Valencia»

LA PASSIONE PER LA LAZIO –Il rispettato tifoso hai poi raccontato di come è nato l’avvicinamento per la squadra capitolina: «Per me la Lazio è una fede comminciata nel 1989. Non sono stato io a sceglierla, è lei ad aver scelto me con i suoi stupendi colori. Sono stato a Roma per la prima volta in occasione di Lazio-Foggia nel 1991, è stato un giorno indimenticabile». Sulla considerazione che la società possiede in Belgio: «Viene nominata spesso grazie a Lukaku, Biglia e Milinkovic, tutti giocatori cresciuti calcisticamente in Belgio. Jordan è ancora giovane, non è semplice far bene in Italia alla prima occasione. Mertens e lo stesso Biglia ne sono un esempio, il primo anno erano quasi anonimi, adesso fanno la differenza. Sarei contento se Lukaku andasse a fare esperienza altrove, magari alla Salernitana (ride, ndr)». Dei colori magici, un amore troppo grande, qualcuno pensa ancora che la Lazio è una semplice squadra di calcio?

 

66880_1750496885490_1330902070_3305003_3216612_n1

 

 

aa1