Emergenza Coronavirus, Malagò: «Le polemiche? Non fanno onore all’Italia»

Malagò
© foto www.imagephotoagency.it

Il presidente del CONI, Giovanni Malagò, ha commentato con indignazione le polemiche nate sulle misure adottate dalla Lega

L’Emergenze Coronavirus ha dilagato anche nella Serie A gettando nel panico sia i presidenti dei club che la Lega Serie A. I continui botta e riposta, le polemiche e gli attacchi sferrati nelle ultime ore hanno indignato il presidente del CONI, Giovanni Malagò, che in una lunga intervista a La Repubblica ha commentato: «È tempo che qualcuno rientri da Marte. Ho fatto presente quello che sta accadendo: la salute prima di tutto, anche del calcio. Lo slittamento di un turno in tempi ravvicinati mi sembra l’unico modo per garantire al cento per cento la regolarità del campionato. Il calcio deve capire che non esistono atleti di serie A e atleti di serie B».

E sull’incapacità di gestire la situazione se non con litigi: «Non fa onore all’Italia. Hanno gli onori, si prendano l’onere. Il calcio dà soddisfazione, visibilità e guadagno economico. Sappiano anche decidere per il meglio». Infine, un pensiero sugli Europei: «Non esiste alcuna possibilità che Euro 2020 salti».

Iscriviti gratis alla nostra Newsletter

Privacy Policy